30 Rock

Back to the Past: 30 Rock

New York City, numero 30 di Rockefeller Plaza, sede della NBC e principale ambientazione della comedy più famosa di Tina Fey, ecco a voi 30 Rock!

Benvenuti a un nuovo appuntamento con Back to the Past, la rubrica che vi (ri)presenta le serie cult ormai finite ma mai dimenticate. Oggi vi parliamo di 30 Rock, una delle comedy più acclamate degli ultimi anni.

30 Rock cast

 

LA TRAMA E I PERSONAGGI

Ambientata negli studi della NBC, la serie racconta il dietro le quinte di un fittizio show comico chiamato The Girlie Show prima e TGS with Tracy Jordan poi. La protagonista è Liz Lemon (interpretata dalla creatrice della serie Tina Fey), la capo sceneggiatrice e produttrice dello show. Liz è una trentenne single che dedica la sua vita quasi esclusivamente al lavoro, e che nel corso degli episodi si alternerà tra il cercare di migliorare la sua vita privata e il tentare di gestire il caos creato dai suoi colleghi. Nella prima puntata di 30 Rock la protagonista fa la conoscenza del suo nuovo superiore e futuro mentore, il capitalista e fiero conservatore Jack Donaghy (Alec Baldwin), appena diventato responsabile della NBC. La prima azione di Jack è quella di ingaggiare come attore principale dello show il tanto famoso quanto immaturo e incapace comico Tracy Jordan (Tracy Morgan) per alzare gli ascolti. Questa azione infastidisce Jenna Maroney (Jane Krakowski), egocentrica attrice che si trova a dover condividere il palco con un’altra persona. Questi quattro soggetti sono circondati da una serie di memorabili personaggi minori. L’obbediente e eterno stagista Kenneth Parcell (Jack McBrayer), che in breve tempo ha conquistato il cuore degli spettatori. Pete Hornberger (Scott Adsit), il produttore che sembra sano di mente ma che sotto sotto è folle come gli altri. Gli sceneggiatori sempre in combutta tra di loro Frank Rossitano (Judah Friedlander), J.D. Lutz (John Lutz) e Toofer (Keith Powell). L’attraente e ingenua assistente degli sceneggiatori Cerie (Katrina Bowden). Jonathan (Maulik Pancholy), l’esageratamente leale assistente di Jack. E infine il duo di membri dell’entourage di Tracy, Dot Com (Kevin Brown) e Grizz (Grizz Chapman).

La serie è anche famosa per il larghissimo numero di guest star che hanno partecipato nel corso delle stagioni. Tra i più celebri figurano: Jon Hamm, Julianne Moore, Conan O’ Brian, Jerry Seinfeld, Oprah Winfrey, Jennifer Anniston, Jimmy Fallon, Betty White, James Franco, Jon Bon Jovi, Emma Stone, Steve Martin, Peter Dinklage, Michael Sheen, Will Ferrell, Buzz Aldrin, Matt Damon, Martin Scorsese, Christopher Walken, Julia Louis-Dreyfus, Robert De Niro, Tom Hanks, Michael Keaton, Bono e Amy Poehler.

30 Rock Spaceman

Le due guest star più memorabili sono però senza dubbio Steve Buscemi e Chris Parnell, che compaiono in vari episodi. Il primo interpreta Lenny Wosniak, un investigatore privato ingaggiato ogni tanto da Jack. Il secondo veste i panni del poco competente dottore Leo Spaceman. Secondo il sottoscritto le situazioni e le citazioni più divertenti dell’intera serie derivano da questi due personaggi e dalla loro assurdità.

If a patient’s friend runs into the operating room and yells at you, you have to stop. It’s the Doctor’s Code.

 

LO STILE

Quello che ha veramente alimentato il successo di 30 Rock è il suo stile innovativo e originale. Questa comedy porta la metatelevisione ai massimi livelli. Come dichiarato da lei stessa, Tina Fey ha creato e caratterizzato il suo personaggio Liz Lemon basandosi su sé stessa. Il soggetto della serie richiama chiaramente allo show su cui il The Girlie Show è basato: il Saturday Night Live, del quale la comica è stata capo sceneggiatrice per sette anni. L’elemento metacinematografico è fortificato dal fatto che la serie sia ambientata nella sede in cui vengono scritti e girati il SNL e la stessa 30 Rock. Anche i nomi molto simili tra personaggi e attori che li interpretano è un’ulteriore prova dell’intento degli autori.

Un’altra caratteristica di questa comedy è il suo coraggio e la sua capacità di trasformazione. A dimostrare ciò sono tra le altre cose alcuni episodi molto particolari andati in onda nel corso degli anni. Sono famose per esempio le puntate parodia di un determinato format di reality show come Real Housewives, nelle quali le disavventure dei protagonisti vengono indirettamente mostrate attraverso le riprese di Queen of Jordan, fittizio reality che viene ogni tanto girato negli studi della NBC in cui Liz e i suoi colleghi lavorano. Un altro esempio sono i due episodi girati in diretta di fronte a un pubblico, richiamando nuovamente come detto al Saturday Night Live e alle classiche sitcom.

Oltre al lato satirico, la comicità di 30 Rock si basa molto sui suoi personaggi. Ogni soggetto ha il suo personale tratto comico che risalta in tutte le scene in cui il personaggio è presente. L’humour della serie si divide tra una comicità più ricercata e raffinata e tra la stupidità o l’ingenuità di alcuni soggetti o situazioni. Se quest’ultimo tipo nel corso delle stagioni diventa forse un po’ monotono, il primo seppur meno presente resta sempre originale.

 

30 Rock emmyIL SUCCESSO

Quando si parla di “comedy di successo” vengono in mente pochi esempi, 30 Rock è sicuramente tra questi. La serie di Tina Fey è stata sin da subito acclamata dal pubblico e soprattutto dalla critica. La lista dei premi ottenuti nel corso delle sette stagioni è enorme, tra questi sono presenti ben 112 nomination e 16 vittorie (tra cui “miglior serie comedy” per tre anni consecutivi) agli Emmy Award.

30 Rock ha inoltre preso parte, insieme a The Office, Parks and Recreation e Community, al quartetto di comedy che ha tenuto alto nell’ultimo decennio il livello del celebre “Thursday-Night Comedy Block” di NBC, elemento distintivo (portato avanti quasi ininterrottamente dagli anni ’80 fino a quest’anno) del network che il giovedì sera ha abitualmente affiancato la messa in onda di serie comiche di una certa qualità.

 

30 Rock è sicuramente degna di questa rubrica. Voi cosa ne pensate? L’avete già vista o l’avete scoperta solo ora? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti qui sotto. Al prossimo appuntamento!

Luigi Dalena

The following two tabs change content below.

Luigi Dalena

jogi__ sul forum
Studente con un raro talento nel fare le scelte scolastiche sbagliate. Maniaco dell'ordine e dell'organizzazione. Fiero blogger itasiano dal 2013. Appassionato di videogiochi, tecnologia, astronomia, cinema e soprattutto serie TV. Apprezzo qualsiasi genere, ma ho un debole per sci-fi e fantasy. Una volta guardavo di tutto, ma poi ho lentamente ristretto i miei gusti spostandomi quasi esclusivamente sulle serie britanniche e sulle cable statunitensi. Più sono brevi, meglio è.
9 Commenti
Torna su