Billions

Gli Aperitivi: Billions

Showtime ha rilasciato l’episodio online con largo anticipo, probabilmente con l’anno nuovo si è un po’ più buoni. Italiansubs vi presenta una serie decisamente originale: Billions.

 

LA TRAMA

Chuck Rhoades (Paul Giamatti) è uno U.S attorney per il Southern District di New York. Uno U.S. Attorney è un funzionario federale che svolge i compiti di un Pubblico Ministero per i reati di competenza federale. Chuck è molto fiero del suo record di vittorie, prendendo quei casi che sa che può vincere facilmente. Una soffiata dalla SEC (l’ente federale statunitense che vigila sulla borsa, il corrispettivo statunitense della Consob) lo direziona verso la Axe Capital e il re degli hedge fund (fondi speculativi): Bobby “Axe” Axelrod (Damian Lewis). La caccia di Rhoades per spodestare il re è molto pericolosa, con un’alta probabilità di ferire coloro che gli stanno a cuore, come sua moglie, interpretata da Maggie Siff.

PRIMA IMPRESSIONE

Paul Giamatti e Damian Lewis in una delle scene del pilot

Non vi sono tecniche di regia particolari, in quanto la particolarità dello show non lo richiede. Non vi sono sparatorie, non vi sono inseguimenti. Tecniche standard che ritroviamo in qualsiasi show sono sufficienti per mostrare il prodotto. Se in Billions ricercate particolarità, una di queste è composta dal cast. Vi ritroviamo molte facce note. Malin Akerman (Watchmen) interpreta Lara Axelrod, la moglie di Bobby. Toby Leonard Moore(Daredevil) invece è Bryan Connerty, aiutante di Chuck mentre David Costabile (Breaking Bad, Suits) interpreta Mike “Wags” Wagner, braccio destro di Bobby Axelrod. L’altra peculiarità è data dall’originalità del tema. Non ricordo che ci siano nel panorama televisivo serie che hanno come trama aspetti molto importanti della finanza. Il ritmo è molto lento, ma serve ad approfondire i personaggi. Non mi stupirei se si verificasse una velocizzazione con il proseguire delle puntate. Il pilot non mette troppa carne al fuoco, ne mette il giusto.

IL TASTO DOLENTE 

Il difetto principale che ho notato è che Billions non è una serie per tutti. Il suo pubblico può essere molto limitato per via del vocabolario specifico usato. Come avete notato dall’introduzione, ho cercato di spiegare alcuni elementi che altrimenti molti non avrebbero compreso. Non viene spiegato alcunché, si presuppone che lo spettatore abbia la conoscenza di termini tipici della finanza quali “short/long”, “hedge fund” e così via. In altri film del genere, quali i Wall Street con Michael Douglas o The Wolf of Wall Street conLeonardo DiCaprio, si è cercato di spiegare cosa stesse accadendo, magari con voci fuoricampo. Qui non vi è la minima traccia. Questo complica un po’ le cose, rendendo confusi quegli spettatori che non si sono mai avvicinati a un corso di economia (non di certo per colpa loro). Magari verrò smentito e i dati Nielsen saranno buoni; se avverrà una cosa del genere, si avrà la conferma che la realtà americana è completamente diversa da quella italiana, ma questi sono altri discorsi.

IL VERDETTO

Assolutamente promossa. È da tanto che cercavo una serie del genere, una serie che riguardasse la finanza. Il duo Paul Giamatti e Damian Lewis sembra funzionare e mi piace l’analogia tra Bobby e il suo cane. Bobby è uno spirito libero che non vuole essere ostacolato in alcun modo, esattamente come il suo cane. Con ideologie liberiste portate all’estremo, Bobby rappresenta ciò che l’uomo americano vorrebbe essere: ricco, con una bella moglie, una casa fantastica e automobili di lusso. La personalità di Bobby penso possa essere riassunta in una sua citazione:

Ma a quel punto che senso ha avere tanti soldi da mandare tutti a farsi fottere se poi non si dice mai “fottiti”

Non vuole assolutamente che lo Stato intervenga nella gestione dei suoi affari, altrimenti “tanto varrà chiudere bottega”. Seppur con un vocabolario un po’ ostico, la serie è da vedere assolutamente. Ha elementi di un qualsiasi legal drama, quindi la serie è chiaramente consigliata a quelli a cui piace il genere. Per tutti coloro che sono affascinati dal mondo della finanza, troveranno in Billions una serie da non perdere.

IL TRAILER

I sottotitoli sono già disponibili in home. Fateci sapere cosa ne pensate con un commento e a risentirci!

Francesco M. Conte

The following two tabs change content below.

Francesco M. Conte

Studente di Economia e Finanza (quella brutta e cattiva) e credo nel potere delle lobby. Ho scoperto Italiansubs grazie a Chuck, la mia prima vera serie televisiva. Appassionato di sport, cinema e serie TV. Adoro i drama, più lenti e contorti sono meglio è. Venero Quentin Tarantino, Martin Scorsese e Kevin Spacey.
Clicca per lasciare un commento
Torna su