CBS

Gli Aperitivi: Supergirl

Questa serie debutterà solo a novembre su CBS ma è arrivato in dono il pilot, potevamo non approfittarne? Ecco a voi Supergirl!

supergirlTRAMA: La tredicenne Kara Zor-El viene inviata sulla Terra per proteggere il cuginetto Kal-El ma l’esplosione di Krypton dirotta la navicella; il suo arrivo sulla Terra avviene così in ritardo di ventiquattro anni. Nel frattempo, suo cugino è diventato il famoso Superman e non ha bisogno di lei; viene quindi affidata a due genitori adottivi, i Danvers, che hanno già una figlia di nome Alex. Dodici anni dopo, Kara (Melissa Benoist) lavora come assistente per Cat Grant (Calista Flockhart), proprietaria della famosa CatCo Worldwide Media. Ad aiutarla c’è Jimmy Olsen (Mehkad Brooks), amico del cugino e nuovo fotografo per la CatCo. Un giorno Alex (Chyler Leight) rischia di morire in un incidente aereo ma Kara interviene usando i suoi superpoteri e da quel momento tutto cambia, finendo nel mirino di Hank Henshaw (David Harewood) e della sua organizzazione, la Extra-Normal Operations, che reputa Kara come una minaccia.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Premettendo che sono ignorante in materia di fumetti, devo dire che il pilot mi è piaciuto. La protagonista mi sembra entrata bene nella parte della ragazza che per anni ha finto di essere umana ma che in realtà cela grandi poteri e non sa bene come gestirli. Ho trovato interessante anche qualche colpo di scena piazzato nella puntata; forse il personaggio meno convincente è il collega che scopre la sua identità dopo pochi minuti. D’altronde è solo l’inizio ed è un po’ difficile capire come si svolgeranno le puntate successive.

IL QUESITO: Il mio unico dubbio è la scelta del canale; una serie indirizzata ad un target più giovanile del solito standard è davvero un azzardo per CBS. In realtà preoccupa anche la concorrenza spietata nelle altre reti (Supergirl andrà in onda il lunedì sera) ma, per assurdo, potrebbe fare la differenza come è accaduto per The Flash nella stagione televisiva appena conclusa.

IL VERDETTO: Nonostante i dubbi esposti sopra, questa serie potrebbe trovare un suo pubblico giovane e sono propensa a darle un po’ di fiducia. Il cast non è niente male anche se spicca almeno una variazione al classico: parlo di Jimmy Olsen, interpretato da un attore di colore. Squadra che vince non si cambia e dietro a questa serie ci sono i soliti Greg Berlanti e Andrew Kreisberg, già dietro ad Arrow e The Flash. Ora sarà dura aspettare sei mesi.

E, per finire, un lungo promo presentato ai recenti Upfront di CBS due settimane fa.

La serie andrà in onda a novembre ma, se siete almeno un po’ incuriositi, i subs per questo pilot in anteprima li trovate qui.

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.
26 Commenti
Torna su