Ascolti

ItaSA al Cinema: Box Office 16-19/04

Nuovo appuntamento con la rubrica dedicata agli incassi cinematografici. La rubrica è curata da Emanuele Di Porto per Sentieri Selvaggi.

USA:
Furious 7 ha rallentato la sua andatura forsennata, ma ha conservato il primo posto nonostante la frenata fisiologica. Il film di James Wan non si è limitato a fare da apripista ad Age Of Ultron ma probabilmente sarà anche uno dei suoi antagonisti per la corsa al film più ricco dell’anno. Il nuovo capitolo del franchise ha accompagnato nel migliore dei modi l’apertura della stagione estiva e si fermerà intorno ai trecentocinquanta milioni: un bottino che fa sorridere la Universal e testimonia un trend in netta crescita. Il cumulativo worldwide è salito fino a un miliardo e centocinquanta milioni, ridimensionando anche la consistenza del suo rendimento interno: Furious 7 è stato un trionfo in patria ma all’estero ha fatto esplodere una vera mania. La longevità del format poteva dare qualche segnale di logoramento ma è chiaro che i suoi margini di miglioramento sono ancora da esplorare.
Dominic Toretto è rimasto in vetta alla classifica americana e ha resistito all’attacco poco convinto di Paul Blart: Mall Cop 2. Il distacco tra questo esordio e quello del primo capitolo nel 2009 è limitato a una manciata di milioni, ma tradisce una relazione con l’andamento della carriera di Kevin James. L’eterno partner di Adam Sandler si era emancipato proprio con il personaggio della guardia giurata e un incasso finale di centocinquanta milioni, ma il suo ritorno ha aperto con venticinque milioni e lo score finale non dovrebbe andare oltre i sessanta. Le spese sono state recuperate senza problemi, ma la cifra ha confermato l’impressione che la sua stella abbia preso una parabola irrimediabilmente discendente.
La partenza del 2015 è stata entusiasmante e forse soltanto la commedia non ha fatto in pieno la sua parte.
La coppia Kevin Hart e Will Ferrell aveva delle grandi ambizioni, ma Get Hard si fermerà poco sopra agli ottanta milioni. La collaborazione tra i due attori avrebbe dovuto rappresentare il salto di qualità nella carriera del comico afroamericano e questo ha condizionato il giudizio su un incasso che ha comunque raddoppiato il budget.
I protagonisti dell’appuntamento pasquale sono a fine corsa e stanno provando a racimolare le ultime briciole per migliorare una posizione leggermente al di sotto delle attese.
Cinderella della Disney sta provando a toccare i duecento milioni, ma ha comunque un divario considerevole rispetto a Maleficent dell’estate scorsa.
Home della Dreamworks potrebbe arrivare a centocinquanta milioni e il risultato sarebbe una boccata d’ossigeno per lo studio, anche se i suoi fasti resterebbero lontanissimi. Il kolossal d’animazione ha avuto un riscontro accettabile sulla scena americana, ma è passato praticamente inosservato sul panorama mondiale.

USA

 

ITA:
Fast & Furious 7 ha dato continuità al momento d’oro del mercato italiano. Dominic Toretto ha delle ottime possibilità di agguantare i venti milioni di Cinquanta sfumature di grigio e diventare il film più ricco di questa stagione. Il film di James Wan è il quinto titolo del 2015 a superare la soglia dei quindici milioni e il dato è molto interessante. L’autunno del 2014 si era consumato senza che nessuno fosse stato capace di riuscirci. Age of Ultron arriva nel momento migliore.

ITA

 

Buona settimana e alla prossima!

The following two tabs change content below.

Tita0188

Blogger di ItaSA da luglio 2014, dipendente seriale con un debole per il British (English do it better!), poco propensa a navicelle spaziali,alieni, post apocalittici e supereroi. Per il resto del tempo mi occupo di pubbliche relazioni e scrivo qua e là sul web e non solo. Sono una pigra cronica e, oltre alle serie Tv, amo leggere, viaggiare, cinema e teatro.
Clicca per lasciare un commento
Torna su