Classifiche

ItaSA Best of 2014: la Top 10 di Edel Jungfrau

Mi state dicendo che volete leggere l’ennesima classifica in cui elenco le serie preferite del mio 2014? Nah…

Per questa mia classifica, vorrei spostare l’attenzione su altri criteri. Criteri morali e etici, di alta qualità. Criteri che aiutano a scegliere al meglio una serie TV da guardare, quegli stessi criteri che valgono più di mille valutazioni su IMDb. Oggi parliamo dei 10 manzi televisivi del mio 2014. “Perché?” dite voi. “Perché no?” dico io. Qui troverete manzi d’allevamento di prima qualità, nordici, un po’ hipster, un po’ fighetti impomatati, con la barba (anche senza ma se ce l’hanno, meglio), muscolosi (anche non muscolosi ma se lo sono, meglio), manzi carismatici e non convenzionali. Un bel pot pourri di cose belle per l’occhio e per lo spirito, insomma. Se non siete ancora scappati a gambe levate e volete continuare a leggere i miei vaneggiamenti, ecco la classifica dei manzi del 2014 di Edel Jungfrau!

 

10. Mads Mikkelsen (Hannibal Lecter, Hannibal)

hannibalIniziamo pesantemente. Effettivamente Mads non è il manzo per eccellenza, ma mi sarei pentita amaramente se non l’avessi inserito, perché il personaggio che interpreta in Hannibal ha quel quid che non so spiegare. Sarà il fascino del villain. O del cannibale (?). In ogni caso, Mads Mikkelsen, anche non essendo il classico belloccio, fa la sua figura con i molteplici completi eleganti indossati in Hannibal e per questo si merita una menzione in questa classifica.

 

9. Matthew McConaughey (Rustin Cohle, True Detective)

hbo-matthew-mcconaugheyAlright, alright, alright. Lo so, non ne potete più di Matteuccio, ma è innegabile che il fascino di Rust Cohle in True Detective sia travolgente e credo che molti di voi potrebbero confermarlo. Persino nel suo momento peggiore, anche ubriaco fradicio e sfatto, Matthew McConaughey regala un’interpretazione veramente memorabile. Ecco perché si merita un posticino in questa classifica.

 

8. Colin O’ Donoghue (Killian/Hook, Once Upon A Time)

hookL’ottava posizione se la merita il “Capitan Eyeliner” dei nostri cuori. Il suo aspetto fisico, per quanto si accordi decisamente ai miei gusti estetici (la barba incolta, ciaone!) è forse l’aspetto meno importante. Il bel pirata ha anche un cuore -dove, non si sa!- oltre che un bel faccino da furbetto, l’eyeliner che gli conferisce un look da goticodellamorte e l’orecchino “Yo-ho, a pirate’s life for me!” sono perfetti insieme e rappresentano un mix esplosivo di carattere e fisicità. Vogliamo forse rimanere impassibili di fronte alla dolcezza del suo “Love” nel suo armonioso accento d’oltremanica? Eh, no.

 

7. Tom Riley (Leonardo Da Vinci, Da Vinci’s Demons)

da vincis demons leonardoLionardo, oh Lionardo“. Come lo pronunciano gli ammerigani il suo nome, nessuno mai. Devo ammettere che sono stata indecisa tra Leonardo e il conte Riario fino all’ultimo momento. Benché Blake Ritson sia degno di essere chiamato manzo, questa volta è il protagonista ad aver fatto breccia nel mio cuor. I villain solitamente hanno più ascendente su di me, ma in questo caso Leonardo vince su tutti i fronti.

 

6. Sam Heughan (Jamie Fraser, Outlander)

outlander jamieChi ha detto “rosso malpelo” non ha mai conosciuto Jamie in Outlander. Anche qui, la mia propensione agli antagonisti svanisce di fronte a tanta dolcezza e romanticume diffuso. Sam Heughan nei panni di Jamie è un’ode alla bellezza d’animo, oltre a quella fisica non trascurabile. Pensiamo alla sua dolcezza nell’accettare le cure di Claire (muscoli, chi ha detto muscoli?) o l’infinita ingenuità dell’inesperienza sessuale (ma chi ha detto muscoli? Sono sicura di averlo sentito) e la conseguente intraprendenza verso l’argomento (questa volta l’ho sentito forte e chiaro, eh!). Sfido chiunque a non voler essere al posto di Claire Beauchamp. Io ho già perso in partenza, il suo personaggio mi ha conquistata dal primo momento. Call me Sassenach.

 

5. Jensen Ackles (Dean Winchester, Supernatural)

supernatural deanDeanmon. Ho detto tutto. Questa ultima stagione ha visto il nostro caro Dean Winchester trasformarsi nella cosa che più odia. E non poteva essere meglio di così. Jensen era manzo anche agli albori della prima stagione, ma era ancora acerbo e, permettetemi, anche un po’ cane nella recitazione. In confronto, passati tutti questi anni, è quasi irriconoscibile e trovo che surclassi di gran lunga il fratellino Jared Padalecki sotto ogni punto di vista. Per questo, oltre che per la sua spiccata “manzità” attuale, si merita questa posizione.

 

4. Travis Fimmel/Clive Standen (Ragnar/Rollo Lothbrok, Vikings)

vikings ragnar-rolloEcco, qui mi permetto di barare e segnalarvene due al prezzo di uno. Ma come si fa a scegliere? Due fratelli, entrambi con caratteristiche fisiche e caratteriali che mi attirano molto. Sono vichinghi, hanno la barba e sono carismatici. Di Ragnar apprezzo più il lato caratteriale, la sua predisposizione a governare e ad essere sempre un passo avanti a tutti, di Rollo apprezzo il -ah-hem- temperamento fisico prorompente. Sì, dai, ha due braccia giganti e dei cuscini sodi al posto dei pettorali. E la barba. E sono noiosa, scusate. “Due fette di manzo nordico, per piacere. E se avanza qualcosa, lasci pure. Prendo tutto.”

 

3. Jon Hamm (Matthew, Black Mirror)

jonhammSiamo arrivati alle prime tre posizioni, quelle più bollenti, e qui la scelta diventa davvero difficile. Quando parliamo di Jon Hamm il mio cervello si spegne, non c’è niente da fare, e divento un vegetale senza un minimo di criterio. Che sia l’enigmatico ed elegante Don in Mad Men, il folle Vladmir Bomgard in A Young Doctor’s Notebook o lo spietato e barbuto Matthew nello speciale di Black Mirror poco importa. Jon Hamm è l’istituzione dell’uomo maturo bello e impossibile. E poi ha la barba; devo dire altro? Lo premierei col primo posto, ma non facciamo i superficiali, ci sono altre cose oltre all’aspetto fisico o la barba sexy, su.

 

 

2. Cillian Murphy (Thomas Shelby, Peaky Blinders)

Peaky Blinders Episode 5Ci sono gli zigomi che ispirano sesso. Esatto, avete capito bene. Cillian Murphy è un raro esemplare di manzo dotato di zigomi talmente prominenti e ben piazzati da farmi morire stesa a terra. Se non avete mai visto Tommy Shelby fumare una sigaretta in Peaky Blinders non potrete capire, ma vi invito a farlo e a seguire la serie perché è un piccolo gioiello meritevole e perché Cillian è il protagonista più azzeccato per questo ruolo dalla notte dei tempi. E poi come ricrea l’accento di Birmingham lui, non credo ci riesca nessuno così bene. In ogni caso, è un win win sotto moltissimi punti di vista. Soprattutto per quegli zigomi. God, help me.

 

 

1. Tom Mison (Ichabod Crane, Sleepy Hollow)

sleepyhollow ichabodSe siete arrivati fin qui, mi complimento con voi: non è facile tener botta alle cavolate che sparo anche da seria, figuriamoci se non lo sono. Ma con questa prima posizione vi dimostrerò che non guardo solo i muscoli e il fisico in un manzo televisivo. Il primo posto, fino all’ultimo secondo conteso con Cillian Murphy, va al meraviglioso Ichabod Crane in Sleepy Hollow. In questa seconda stagione, in particolare, mi ha conquistato con il suo look spettinato, arruffato e allo stesso tempo sempre impeccabile e old fashioned. Al di là dei bellissimi capelli fluenti da infarto (la puntata in cui fa yoga è stata la scintilla di un grande amore, lo ammetto) è l’aspetto caratteriale del personaggio ad avermi conquistata. Chi non vorrebbe al proprio fianco un gentiluomo d’altri tempi come Ichabod a tenervi la mano come una dama dell’Ottocento e a parlarvi come un dizionario datato 200 anni?

 

E dopo avervi confidato il mio debole per la barba sexy e gli zigomi che ispirano sesso, termino con i capelli lunghi e spettinati. Direi che è l’ora di smettere di scrivere. Io mi sono già espressa, ora tocca a voi: quali sono i 10 manzi televisivi del vostro 2014?

E se pensate che questa classifica sia sessista e poco seria… beh, non lo è (sessista) e lo è (poco seria), ma spero che arrivati a questo punto si sia capito che è un modo goliardico per consigliarvi quelle che sono le serie TV che preferisco. E non solo per i manzi!

Rinnovo i miei personali auguri a tutti voi perché il 2015 sia migliore del precedente e vi auguro un anno pieno di soddisfazioni, personali e telefilmiche. Buon anno da ItaSA Blog!

The following two tabs change content below.

Silvia Speranza

Edel Jungfrau sul forum
Traduttrice/dialoghista per professione, blogger appassionata di makeup e serie TV. Più di ogni cosa, preferisco le serie drammatiche e i period drama: più sono cruente e sconvolgenti e più mi piacciono, ma datemi un manzo vichingo con la barba e farete di me una bimba felice. Blogger dal 2012, spietata correttorA di bozze dal 2014 e traduttrice dal 2015, amo Italiansubs come una seconda famiglia e odio in maniera viscerale la parola "disturbante". Non esiste, deal with it.

Ultimi post di Silvia Speranza (vedi tutti)

14 Commenti
Torna su