American Horror Story

Lo Strillone (05/10): Yvette Nicole Brown, Lost e American Horror Story

Lo Strillone è la rubrica di ITASA Blog che ogni giorno vi tiene sul pezzo con le notizie più importanti della giornata precedente. Questi i temi di sabato 4 ottobre.

  • Yvette Nicole Brown si è unita al cast del reboot di The Odd Couple. Dopo l’uscita da Community, la Brown ha potuto di impegnarsi full-time in un nuovo ruolo: “Diversamente da Community, dove lavoravo per 16 ore al giorno e stavo via per 5 mesi, adesso ho più tempo da dedicare a mio padre, che ha bisogno di costanti cure. È stata una decisione difficile, ma alla fine ho scelto mio padre.” Fonte: tvline.com (in inglese)
  • We have to go back!” sempre e comunque. Lo dice anche Carlton Cuse che in una recente intervista in occasione del decennale di Lost ha affermato: “Il ritorno di Lost è inevitabile. In quale maniera o forma non lo so, ma il franchise di Lost, che possiede la Disney e che frutta un bel po’ di soldi, non se ne starà fermo lì per sempre. Damon [Lindelof] ed io abbiamo dato il via a questa storia e se qualcuno verrà ispirato da questa, forse vorrà raccontare la propria versione della storia. È un po’ come Le cronache di Narnia: ci sono 7 libri, tutti scritti da C.S. Lewis, e ognuno di essi visita Narnia in periodi differenti e in modi altrettanto differenti.” Fonte: variety.com (in inglese)
  • E terminiamo con American Horror Story: Freak Show. La perla di Murphy-Falchuk quest’anno sembra andare oltre la semplice promozione: infatti sono stati rilasciati alcuni mini-documentari con protagonisti alcuni attori davvero speciali. Tra questi Mat Fraser (che interpreterà Paul The Illustrated Seal), un uomo con una malformazione genetica, la focomelia: “Io sono forte e sono anche fico. Sono un freak, sono un attore, sono un attore-freak che interpreta la parte del freak. È fantastico. La focomelia significa letteralmente “arti come le foche” e l’ho avuta tramite un farmaco molto potente che prendeva mia madre durante la gravidanza. (…) Voi avete le mani laggiù, beh, io le ho soltanto più vicine a me. (…) Ho sempre pensato che prima o poi qualcuno avrebbe avuto le palle di ingaggiare dei veri freak in uno show ad alto budget ed ora che sono qui, posso godermi il lavoro di attore e nello stesso tempo far capire al pubblico chi e come sono i veri freak. È il lavoro perfetto per me, non potrei essere più felice di così. (…) Due delle cose che le persone pensano di me è che non posso fare a cazzotti e non posso fare sesso: peccato che sia cintura nera di arti marziali e anche piuttosto bravo a letto!” Qui sotto, tutta l’intervista a Mat Fraser. Fonte: huffingtonpost.com (in inglese)

Lo Strillone di ieri potete recuperarlo qui. Per oggi è tutto, buona domenica!

The following two tabs change content below.

Silvia Speranza

Edel Jungfrau sul forum
Traduttrice/dialoghista per professione, blogger appassionata di makeup e serie TV. Più di ogni cosa, preferisco le serie drammatiche e i period drama: più sono cruente e sconvolgenti e più mi piacciono, ma datemi un manzo vichingo con la barba e farete di me una bimba felice. Blogger dal 2012, spietata correttorA di bozze dal 2014 e traduttrice dal 2015, amo Italiansubs come una seconda famiglia e odio in maniera viscerale la parola "disturbante". Non esiste, deal with it.

Ultimi post di Silvia Speranza (vedi tutti)

1 Commento
Torna su