Il sito di video più famoso del mondo sta per diventare un contenitore di news, intrattenimento e serie originali.

Nella Silicon Valley si sussurra da un po’: YouTube è pronto per diventare maggiorenne. Nelle prossime settimane Google approverà uno stanziamento di 150 mln di dollari per creare 25 canali tematici, che trasmettano contenuti televisivi originali, dalle news all’intrattenimento, di qualità professionale. A ciascun canale sarà affidato un budget di 5 mln di dollari, e le partnership includono Warner Bros, ShineReveille (The Tudors, The Office, Ugly Betty), BermanBraun (Alphas, The Cape, Mercy), FremantleMedia (X-Factor, Idol, Ok il prezzo è giusto, ecc…) e la leggenda dello skateboard Tony Hawk.

L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a fine mese, con i primi canali attivi da gennaio 2012. Sempre a gennaio saranno annunciati nuove iniziative di espansione: tutti i partner hanno firmato clausole di non divulgazione, anche perchè l’idea è quella di promuovere gli spazi pubblicitari sui video, una modalità ancora invisa ai web marketer americani. Ciononostante, il gigante di Larry Page ha già mostrato interessanti aperture nei confronti dei produttori di contenuti, che mantengono i diritti sui rispettivi prodotti, e che in alcuni casi gestiscono direttamente e in collaborazione con Google gli introiti pubblicitari.