ABC

Che sta succedendo con Desperate Housewives?

Produttori e cast della serie sono, loro malgrado, coinvolti in una causa penale che ha, come risultato, la diffusione di terrificanti spoiler.

Nicollette Sheridan

Una carezza in un pugno

Le casalinghe disperate avranno pure fatto il loro tempo, ma stanno imbastendo fuori dal piccolo schermo una soap che neanche il più coraggioso legal drama. Qualche mese fa Nicolette Sheridan ha chiamato in causa Marc Cherry per percosse, lamentando di aver ricevuto uno schiaffo dal produttore davanti al resto del cast, durante le riprese. Nel corso della causa l’accusa ha tentato di dimostrare come si fosse creato nello show un vero e proprio ambiente ostile nei confronti della Sheridan, al punto che il suo personaggio sarebbe stato eliminato dallo show senza farglielo sapere per tempo: da qui l’altra causa, per licenziamento senza giusta causa (meno male che lì non c’è l’articolo 18, altrimenti immaginatevi per gli sceneggiatori che grattacapo la reintegrazione di un personaggio morto!).

Ricostruendo i fatti così come emersi durante il dibattimento (che sta terminando in questi giorni) pare che verso maggio 2008 Cherry avesse deciso di “uccidere” il personaggio di Edie Britt nel corso della stagione successiva, la quinta; il produttore si consultò con gli allora capi della ABC, Pedowitz (ABC Studios) e McPherson (ABC entertainment) che accettarono la decisione senza obiezioni; ma concordarono con Cherry l’opportunità di tenere l’attrice all’oscuro della decisione, dal momento che di lì a pochi giorni si sarebbe dovuto ridiscutere il rinnovo del suo contratto (4,2 milioni di dollari l’anno) e non volevano dare all’attrice un vantaggio nella negoziazione dello stesso.

Fatto sta che la Sheridan venne a sapere della decisione il giorno prima di iniziare le riprese di quello che sarebbe stato il suo ultimo episodio. Nel frattempo, però, era accaduto qualcosa di ben più grave: nel settembre del 2008 si stava girando una scena con la Sheridan e Neal McDonough (suo marito nella serie). La sceneggiatura era appena stata modificata: il personaggio di Edie avrebbe dovuto citare una frase dalla canzone  She Loves You dei Beatles, ma dato che lo show avrebbe dovuto pagare i diritti (!!!) d’autore su di essa, Cherry aveva deciso di togliere la battuta alla Sheridan. Dopo le proteste di quest’ultima, Cherry si sarebbe alzato e le avrebbe dato uno schiaffo. Il produttore si difende sostenendo di essersi alzato per spiegare a McDonough coma approcciare la scena: “devi darle un buffetto” avrebbe detto poco prima di colpirla leggermente sulla guancia. Sheridan sostiene invece che si trattò di uno schiaffo dettato dalla rabbia in seguito alle proteste per essere rimasta senza battute. Finora l’unica testimonianza, quella del produttore George Perkins, ha confermato l’episodio dello schiaffo, anche se non così plateale come la Sheridan, in una drammatica testimonianza, aveva lasciato intendere qualche giorno fa. E’ stato inoltre  appurato che poco dopo l’incidente Cherry sarebbe andato a scusarsi con la Sheridan, la quale poi avrebbe continuato a recitare, senza mostrare alcun segno nè fisico n psicologico di aver subito “un’aggressione”.

Pochi giorni dopo, avvertita da Perkins, la ABC avrebbe aperto un’inchiesta interna, archiviando l’evento come un “incidente secondario senza conseguenze”. Ricordando queste circostanze, Sheridan sarebbe scoppiata in lacrime durante la sua testimonianza; pur ammettendo poco dopo di non aver in alcun modo manifestato il proprio dissenso con le conclusioni dell’emittente Disney, nemmeno col proprio avvocato.

Marc Cherry

Ch-ch-ch-Cherry Bomb

Il processo sta aprendo squarci interessanti sulla vita e la quotidianità del set che sembra essere proprio come ce la immaginiamo: un covo di iene e opportunisti. Poco dopo l’incidente, Eva Longoria e Felicity Huffmann sarebbero andate nell’ufficio di Cherry per manifestare la loro preoccupazione in vista del rinnovo 2009 del loro contratto: fino a quel momento le star principali dello show avevano effettuato una negoziazione collettiva, riuscendo a spuntare salari più alti; tuttavia temevano una riduzione complessiva degli stessi per l’anno successivo. Cherry, per rassicurarle, avrebbe confidato loro l’idea di uccidere il personaggio di Edie Britt nel corso della stagione; con la Sheridan fuori dal gruppo, ci sarebbero stati più soldi per gli altri, e in effetti la notizia avrebbe “sollevato” le attrici: sia loro che Cherry, effettivamente, hanno ottenuto un aumento di salario a partire dal 2009. Il rischio di essere “eliminato” era continuamente dietro l’angolo: oltre alla Sheridan anche Kyle McLachlan, James Denton e persino Teri Hatcher erano sul punto di lasciare lo show, quasi sempre per ragioni di budget. Proprio Denton, durante la deposizione, si è lasciato sfuggire alcuni interessanti spoiler sul suo personaggio (sembra comunque col benestare di Cherry). Nei prossimi giorni saranno chiamate al banco anche altre star della serie (fra cui anche la Longoria e la Huffmann) le quali presumibilmente testimonieranno a favore della produzione. La sentenza è attesa nelle prossime settimane.

 

 

The following two tabs change content below.
28 Commenti
Torna su