Defiance

Comic-Con 2013: Defiance

Si è appena conclusa su SyFy la prima stagione di Defiance, un drama fantascientifico ambientato nel futuro su una Terra fortemente diversa da quella che conosciamo oggi. Nel panel si è parlato sia della stagione appena finita sia della prossima stagione, anche se per quest’ultima dovremo aspettare giugno 2014.

 

Il panel si è aperto con la visione di alcune scene dal finale della prima stagione. Quindi sono entrati i sei membri del cast attesi e Kevin Murphy, uno dei produttori esecutivi. Hanno preso parte al panel gli attori Grant Bowler e Stephanie Leonidas (Nolan e Irisa), Julie Benz (Amanda, il sindaco di Defiance), Jaime Murray, Tony Curray e Jesse Rath (rispettivamente Stahma, Datak e Alak Tarr).
Cast presente al Panel 2013
Dopo la presentazione degli ospiti, si è cominciato con una discussione sugli eventi importanti del finale della prima stagione e sulle conseguenze che questi eventi avranno sui personaggi, i quali subiranno un vero e proprio reset. Ad esempio abbiamo lasciato Datak Tarr come sindaco di Defiance, ma lo ritroveremo esautorato e Stahma prenderà in mano le redini della famiglia.
Mentre Irisa avrà dei problemi di carattere “adolescenziale” con Nolan, la persona che lei considera un padre; molto probabilmente lei fuggirà insieme a Sukar e Nolan si troverà ad inseguirla. Grazie a questa storyline potremo vedere finalmente qualche altra città oltre a Defiance, e sicuramente si andrà a New Los Angeles. Parlando di Sukar, il personaggio sarebbe dovuto morire nella prima stagione, ma l’attore che interpreta questo ruolo non voleva assolutamente lasciare lo show, e ha convinto il produttore Kevin Murphy a farlo rimanere.
Infine, parlando di Amanda Rosewater, le toccherà scoprire da sola quello che è successo a sua sorella Kenya (interpretata da Mia Kirschner, non presente al panel).

È stato posto l’accento sul fatto che questo prodotto non sia unicamente una serie TV, bensì è accompagnato da un videogame omonimo già disponibile da un po’ di tempo: è la prima volta che si tenta una cosa del genere. Il videogame espande l’universo presentato nella serie tv e, nella prossima stagione della serie, saranno presenti più elementi che fino ad ora hanno fatto parte prevalentemente del videogame.
Kevin Murphy ha invece posto l’accento su un fatto più interessante: Defiance è una serie incentrata sulle donne, lo è sempre stata. Infatti ci sono donne molto forti di carattere o comunque particolari, come Stahma, Kenya, Amanda, Nicolette (interpretata da Fionnula Flanagan) e Irisa. A questo punto Tony Curran ha poi scherzato dicendo che anche Bowler è una vera donna di Defiance, deve solo radersi…

Il panel è stato molto leggero, divertente e pieno di retroscena: Bowler e Curran hanno passato parecchio tempo a prendersi in giro per il loro accento (Bowler è australiano, mentre Curran è scozzese) e tutti gli attori (tranne Bowler) hanno dovuto sottoporsi ad almeno due ore di trucco per andare sul set perché i membri del cast stentavano a riconoscersi senza trucco.
E ancora Curran ha affermato che è stato per niente bello dover fare molti bagni con Jaime Murray (sì. certo, come no…). Durante il question time, invece, Julie Benz si è alzata ed è andata a fare una foto con un fan nel pubblico perché questa fortunata persona aveva deciso di vestirsi da Hellbug (bestie schifose presenti nella serie). E se Bowler e Julie Benz si sono quasi baciati (lasciandoci intendere una storia fra i loro personaggi nella prossima stagione?), Curran ha dichiarato che ha seguito molto i suoi follower su twitter per avere dei feedback su come interpretare Datak.
Famiglia Tarr
Infine la frase memorabile dell’evento può essere stata senz’altro quella pronunciata da Jaime Murray riguardo a Stahma e al probabile omicidio perpetrato nei confronti di Kenya: “Uccidere qualcuno non significa che tu non lo ami”. Infatti secondo Jaime “Nessun altro amerà Kenya più di quanto lo abbia fatto Stahma”.

A voi è piaciuta la prima stagione? Continuerete a guardarla?

Fonte: diretta twitter dell’evento.

The following two tabs change content below.

Marco Quargentan

Itasiano da ottobre 2008 grazie ad House MD e Lost. Blogger e Moderatore da giugno 2013 grazie a Game of Thrones, Traduttore da giugno 2015. Informatico di "professione", sassofonista per caso, appassionato di basket, player spasmodico della serie Legend of Zelda, lettore compulsivo di JRR Tolkien e GRR Martin (entrambi before it was cool), drogato seriale. Non chiedetemi la mia serie preferita, non saprei scegliere fra quelle che adoro.
6 Commenti
Torna su