ABC

Il remake del cervello

Fortuna che non scriva per Libero, altrimenti avrei dovuto intitolare “Boiate pazzesche”. Ricordate il non certo splendido remake di Supercar? Beh, nonostante lo scarso successo i canali broadcast hanno continuato ad insistere sui remake, continuate a leggere per conoscere le conseguenze di questa scelta.

Paul Auster ha scritto “Nel paese delle ultime cose”, un luogo dove ogni cosa, ogni persona è in via di estinzione. Adesso immaginate di vivere “nel paese delle ultime idee”, dove il processo di estinzione è già iniziato. La disgrazia (non me ne vogliano i fan delle due serie che sto per citare) è stato il relativo-ma-non-grandioso di H50 e Nikita, due remake, per l’appunto.

Questo terrificante andazzo sembra iniziare a prendere piede anche nel mondo televisivo, l’industria cinematografica di oltreoceano ci propina da circa una decina di anni di remake, reboot, sequel… Questa è un’idea malata di intrattenimento, quella che lo concepisce esclusivamente come uno strumento di vendita.

La ABC sembra guidare la classifica provvisoria dei remake con una moltitudine di titoli, molto female friendly:
Charlie’s Angels, addirittura qui un pilot è già in produzione con Al Gough e Miles Millar, i due creatori di Smallville;
Il Principe delle Maree, bel film con Nick Nolte e Barbra Streisand, dal romanzo di Pat Conroy;
Romeo e Giulietta, quello vero, a Verona, nel rinascimento, Montecchi e Capuleti, non in Oklahoma con i Bradford allevatori di bestiame e gli Shelton coltivatori di granturco;
Spooks, la serie BBC sulle avventure del servizio segreto britannico, l’ MI-5;
The Incredible Hulk, grosso bestione verde cattivo;
True Lies, dal film di James Cameron;

La NBC se la cava con:
– The Rockford Files, di cui il primo tentativo di remake nella scorsa stagione era già fallito, adesso il progetto è passato in mano a Peter Berg e più di un rumor indica Josh Holloway come possibile protagonista;
Prime Suspect, remake della serie british che ha lanciato Helen Mirren;
– The Munsters, ovvero I Mostri, affidato a Bryan Fuller di Pushing Daisies;

La Fox ne ha solo uno, basato su una commedia romantica di qualche anno fa con Will Smith ed Eva Mendes dal titolo Hitch che dalla trama, ad essere onesti, sembra essere più un prodotto della fantascienza moderna. Lui sì che capisce le donne.

Per CBS due progetti:
– l’adattamento della striscia a fumetti Zits.
– remake di Wild, Wild West, serie degli anni 60 che ha dato solo il titolo al film con Will Smith e Kevin Kline, perenne salvagente di Italia1.

Sulle reti via cavo:
– è noto che TNT stia cospirando per riportare Dallas in vita, con una nuova infornata di petrolieri texani ed ancora Larry Hagman a tramare da sotto la tesa di un cappello da cowboy;
– David E. Kelley, sta lavorando a Wonder Woman, di cui forse ricorderete la versione anni ‘70 con Lynda Carter, sulla quale preferisco sorvolare;
– MTV, dopo Skins, minaccia di fare lo stesso con The Inbetweeners, è questione di giorni per vedere se tenteranno di rifare anche Misfits.

Fonte: nymag

The following two tabs change content below.

Chris Bernard

Ultimi post di Chris Bernard (vedi tutti)

Clicca per lasciare un commento
Torna su