Cinema

Lo Strillone di venerdì 25 aprile

Lo Strillone è la rubrica di ITASA Blog che ogni mattina vi dà la sveglia con le notizie più importanti della giornata precedente. Questi i temi di giovedì 24 aprile.

  • Cambio di titolo per il terzo film de Lo Hobbit. L’idea originale era The Hobbit: There and Back Again, ma questo titolo rappresenta l’intera avventura di Bilbo e compagnia, non solo l’ultima fase. Quindi è stato deciso il cambio in The Hobbit: The Battle of the Five Armies. Coloro che hanno letto il libro dovrebbero capire immediatamente il riferimento. Il film arriverà a dicembre nelle sale. Fonte: Empireonline (in inglese)
  • Dopo la resurrezione di 24 ad opera di Fox, è notizia recente anche la resurrezione (a sorpresa) di Heroes da parte di NBC. Una delle storiche protagoniste, Ali Larter, augura al creatore Tim Kring un buon lavoro e non sembra essere interessata a tornare. Inoltre dichiara: “La prima stagione dello show la ricorderò come una delle cose più belle che io abbia mai fatto. Fu veramente un periodo speciale”. Fonte: Zap2it (in inglese)
  • E a proposito di resurrezioni, c’è una serie che detiene il record: The Killing. Per ben due volte è stata cancellata da AMC (dopo la seconda e dopo la terza stagione), per poi essere riportata alla luce da Netflix per una quarta e – veramente – ultima stagione di sei episodi. Il primo di questi sarà disponibile il giorno 1 agosto, e vedremo all’opera per l’ultima volta il duo Linden ed Holder. Fonte: TVGuide (in inglese)
  • In un’intervista, Martin Freeman (John Watson in Sherlock) ha rivelato che forse la quarta stagione di Sherlock si risolverà in uno speciale unico, piuttosto che tripartito come per le prime tre stagioni. “Io e Benedict [Cumberbatch] siamo molto impegnati su altri fronti, così come lo sono anche Steven Moffat, Mark Gatiss e molti altri. In tutta onestà, non so come riusciremo a far combaciare tutti i nostri impegni lavorativi, ma ce la faremo. Io sono pronto e non vedo l’ora.” La quarta stagione è ancora in fase di scrittura, per cui non è possibile sapere di più, nessuno spoiler all’orizzonte né una possibile data di inizio riprese. Martin però ci tiene a rassicurare i fan: “Si sta rivelando difficile trovarsi tutti insieme, ma Steven e il team hanno un’idea fantastica per il proseguimento della storia.” Insomma, nulla di fatto per ora, ma le premesse sono allettanti. Voi che ne dite? Fonte: Digitalspy (in inglese)
  • Nuovo personaggio recurring in Mistresses. Nella seconda stagione incontreremo Greta Jager, una super modella europea interpretata da Helena Mattson. L’attrice è reduce dalle esperienze di Betrayal e 666 Park Avenue, ed il suo personaggio porterà un po’ di scompiglio nell’ambiente. La première della seconda stagione andrà in onda il 2 giugno. Fonte: TVLine (in inglese)

Qui trovate lo Strillone di ieri. A domani!

The following two tabs change content below.

Marco Quargentan

Itasiano da ottobre 2008 grazie ad House MD e Lost. Blogger e Moderatore da giugno 2013 grazie a Game of Thrones, Traduttore da giugno 2015. Informatico di "professione", sassofonista per caso, appassionato di basket, player spasmodico della serie Legend of Zelda, lettore compulsivo di JRR Tolkien e GRR Martin (entrambi before it was cool), drogato seriale. Non chiedetemi la mia serie preferita, non saprei scegliere fra quelle che adoro.
2 Commenti
Torna su