American Dad

Quali alieni preferite?

Un commento off topic del precedente post ha fatto scattare una riflessione… quanti tipi di alieni esistono in tv e al cinema? Quali sono i vostri preferiti? E quali i meno quotati?

Identici a noi – The Event

Certo, come tecnologia ci superano. E vivono un botto di tempo. Ma a parte una roba minuscola a livello di sistema sanguigno, gli alieni della serie tv NBC sono fisicamente identici agli esseri umani. Ciò li rende indistinguibili dai nostri simili, e soggetti alle stesse paure, emozioni, gioie e speranze di noi umanoidi. A parte, forse, nel consumo di creme antietà.

Subdoli e furbi – V

I visitors sono maestri del camouflage. Fisicamente fanno schifo, ma hanno scoperto il modo di essere, esteriormente, uguali agli esseri umani. Non provano emozioni (ehm), e hanno bisogno di noi per riprodursi (hurrà!): questo fa di loro gli ingannatori perfetti. Una cosa non mi è mai stata chiara: ma a casa loro vanno in giro con la pelle di umani oppure au naturelle? E la pelle umana è scomoda? E le donne, dove si infilano quella coda lunghissima e quel pungilione acuminato?

Mostruosi – Indipendence Day, Predators, Alien

Molto spesso l’alieno è rappresentato come un rettile. Non si capisce bene se per ispirare ribrezzo, o per ragioni evoluzionistiche (i rettili sono stati i primi animali a colonizzare la terra, assieme agli insetti). In alcuni casi si nutrono persino di esseri umani. Che, se ci pensate, è orribile: immaginatevi di fare un viaggio di migliaia di anni luce solo per mettere sotto i denti la prima cosa che incontrate. Fatte le dovute proporzioni, è come farsi in bicicletta da da Aosta a Napoli e poi fermarsi a mangiare una pizza al volo da Spizzico.

Tecno-mostruosi – Skyline, Battle:Los Angeles, Transformers

Qui non si capisce bene dove finisce la biologia e comincia la meccanica. Quasi sempre la combinazione è letale, ma tutti hanno un punto debole che segna la svolta del film. Cercate di trovarlo prima di farvi accoppare. Un aspetto interessante è la fonte di energia adottata per far andare le macchine: a quanto pare la benzina siamo gli ultimi a usarla, nell’universo, e di nucleare non c’è traccia. I leader del mondo si facciano qualche domanda.

New Age – The Day The Earth Stood Still, Avatar

A dispetto della pessima recitazione di Keanu Reeves, bisogna ammettere che l’idea di un alieno messia, che salva la terra dalla sconsideratezza degli esseri umani, è quanto di meglio ci possiamo attendere da un invasione. Sterminio della razza umana a parte. E nel gruppo metterei anche Avatar: nuove tecnologie, spiritualità, armonia profonda con la natura, globalizzazione vs radici… fa tutto molto ventiduesimo secolo.

Egiziani – Stargate

Non importa quanto ti sbatti, non sarai mai figo quanto un alieno con la testa di Anubi che utilizza una lancia spara-elettricità. O come Kurt Russel che prima di spedire il re malvagio nello spazio, urla: Salutami Tutankhamen, stronzo!

Griggi – X-Files

La seconda forma classica degli alieni, umanoidi con la testa allungata, gli occhi a mandorla, due buchi al posto del naso, baricentro basso e, in genere, nudi. Non fanno neanche tanta paura, ma parlano una lingua strana e sono dediti a esperimenti che molto spesso includono impianti, amputazioni, o rapimenti. Se vi capita, date un’occhiata a Il Quarto Tipo. O anche a quella trasmissione ridicola di Enrico Ruggeri.

Fascinosi – Roswell

Negli anni ’90 avevano capito tutto. Altro che vampiri.

Teneri – ET

Mai prima di Steven Spielberg un regista era riuscito a far commuovere milioni di spettatori con un’invasione aliena riuscita male. Ci è riuscito lo zio Steven, per quello che è un classico contemporaneo del cinema per ragazzi (e per famiglie).

Debosciati – American Dad!

Probabilmente la terra deve fare questo effetto: cominci a bere, emani schizzi orribili ogni quindici minuti, ti nutri di qualsiasi cosa. The American Way Of Life è l’arma segreta da utilizzare in caso di invasione.

Continuate voi, che la lista è lunga…

The following two tabs change content below.
75 Commenti
Torna su