Cinema

Caso Suicide Squad: Rotten Tomatoes e i 20 peggiori film sui supereroi di tutti i tempi

Non bastano dei criminali supercattivi riuniti insieme in una squadra allo scopo di salvare il mondo, né un cast stellare a interpretarli, per rendere un film a prova di critica.

Lo sa bene Suicide Squad, film basato sui fumetti DC Comics e prodotto da Warner Bros., uscito da poche settimane nelle sale, ma che ha già fatto alzare un polverone di polemiche. Secondo Rotten Tomatoes (uno fra i più autorevoli aggregatori di recensioni), infatti, la pellicola, dal punto di vista artistico, è un vero flop: ha registrato uno scarso 26% di gradimento. È bastato questo a far infuriare i fan più accaniti (e non solo) che hanno subito lanciato una drastica petizione per far chiudere il sito (petizione poi ridimensionata a una nota in cui si evidenzia che alcune persone non sono per nulla d’accordo con questi giudizi negativi). Nell’attesa di conoscere il verdetto definitivo anche per quanto riguarda l’accoglienza della critica italiana nei confronti della pellicola (da noi il film è stato distribuito in ritardo rispetto al mercato anglosassone), possiamo un po’ divertirci a leggere la classifica dei film sui supereroi più brutti di tutti i tempi, secondo la recensioni di Rotten Tomatoes. Siete pronti?

 

20) BARB WIRE (1996)  

Barb Wire
Approvazione: 28%

Film basato in parte sulla serie comic Dark Horse e in parte sulla storia di un classico del cinema: Casablanca. Ha come protagonista Pamela Anderson (la prorompente bagnina di Baywatch, per quei due o tre che non la conoscessero), che non è certo nota per le sue doti recitative. Se l’avete rimosso, avete fatto bene.

 

19) BATMAN VS SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE (2016) 

B V S
Approvazione: 27%

La critica salva solo le interpretazioni di Gal Gadot (Wonder Woman) e Ben Affleck (Batman), affossando totalmente la storia, ritenuta incoerente.

 

18) SUICIDE SQUAD (2016) 

Suicide Squad
Approvazione: 26%

Le critiche si soffermano soprattutto a evidenziare la confusione della trama, la regia disordinata e personaggi delineati in maniera debole. Per i costumi e trucco, però, non c’è storia.

 

17) GREEN LANTERN (2011) 

Green Lantern
Approvazione: 26%

Critiche piuttosto negative in generale per la pellicola. Nonostante Ryan Raynolds (X Men – Wolverine), che ha avuto miglior fortuna cinque anni dopo, nel ruolo di un altro supereroe: lo scanzonato Deadpool. Ma volete mettere la personalità di Lanterna Verde con quella di Deadpool? Suvvia.

 

16) GHOST RIDER (2007) 

Ghost Rider
Approvazione: 26%

Stroncatura generale anche per questa pellicola. Film basato sull’omonimo personaggio Marvel e interpretato da Nicholas Cage (Snowden, Outcast) che per il suo ruolo ricevette nel 2007 la nomination come peggior attore ai Razzie Awards. C’è bisogno di aggiungere altro?

 

 15) SUPERMAN III (1983)

Superman III
Approvazione: 26%

Film vintage, interpretato dal Superman per antonomasia: il compianto Christopher Reeve. In questo episodio, il supereroe volante deve combattere contro Gorman, un genio del computer, che ha il volto dell’attore Richard Pryor (candidato ai Razzie Awards). Il film ebbe un’accoglienza tiepida al botteghino, rispetto ai primi due capitoli e fu stroncato sia dalla critica che dai fan, soprattutto per quanto riguarda la regia di Richard Lester. Lo stesso Reeve rivolse parole al vetriolo riguardo ad alcune scelte del regista. Ad ogni modo, i commenti negativi non risparmiarono nemmeno la sceneggiatura. Questa volta a vincere è la Kriptonite.

 

14) BLADE: TRINITY (2004)

Blade Trinity
Approvazione: 25%

Terzo e ultimo capitolo della serie cinematografica dedicata a Blade, personaggio dei fumetti anche questo Marvel. Vede tra i protagonisti il già menzionato Ryan Raynolds, Dominic Purcell (Prison Break, DC’s Legends of Tomorrow) e Jessica Biel (7th Heaven) e, tra gli sceneggiatori, Goyer (Batman vs Superman). La critica è stata negativa e gli incassi deludenti.

 

13) TEENAGE MUTANT NINJA TURTLES (2014)

TMNT
Approvazione: 22%

Successo ben oltre le aspettative (della produzione) al botteghino, ma un fiasco dal punto di vista della critica. Varie candidature ai Razzie Awards, tra cui quella come peggior attrice protagonista a Megan Fox; peggior regista a Liebesman (The Shannara Chronicles) e peggior sceneggiatura a Applebaum (Mission: Impossible Ghost Protocol) , Nemec (Mission: Impossible Ghost Protocol) e Daugherty (Snow White and the Huntsman). Complimentoni.

 

12) SPAWN (1997)

Spawn
Approvazione: 19%

Il cast di tutto rispetto, Martin Sheen (The Amazing Spiderman, Grace and FrankieJohn Leguizamo (Bloodline) e Nicole Willaimson (Excalibur), non salva la trasposizione cinematografica del personaggio creato da Todd MacFarlane per Image Comic, da un melodrammatico fiasco. Nonostante questo, però, pare che l’autore sia al lavoro per scrivere un sequel. Della serie: se non è buona la prima, noi ci proviamo con la seconda.

 

11) GHOST RIDER: SPIRIT OF VENGEANCE (2012)

Ghost Rider 2
Approvazione: 17%

Secondo tentativo ancora più disastroso per l’eroe Marvel Comics. La critica ha affossato anche questo sequel, definendolo addirittura peggiore del primo film e relegando, di fatto, Johnny Blaze e il suo alter ego nel dimenticatoio. Della vendetta, qui, rimane solo lo spirito. Anzi, nemmeno quello.

 

10) HOWARD THE DUCK (1986)

Duck
Approvazione: 15%

Film basato su Howard il papero, personaggio Marvel, e che vide fra i suoi protagonisti Lea Thompson (Ritorno al futuro), Tim Robbins (Dead Man Walking, Mystic River) e Jeffrey Jones (Ed Wood, Il mistero di Sleepy Hollow). È stato classificato come “il peggiore film del 1986”: fate un po’ voi.

 

9) THE SPIRIT (2008)

The Spirit
Approvazione: 14%

Pellicola omonima alla serie di fumetti creata da Will Eisner e che vede come regista e sceneggiatore il noto autore Frank Miller. Quest’ultimo dichiarò di essere un amante delle strisce comiche scritte da Eisner. E meno male, visto che, guardando il film, ci si potrebbe chiedere se Miller abbia mai veramente letto i fumetti in questione. Ad ogni modo, parte dell’insuccesso della pellicola fu dovuto anche alle censure a cui la stessa fu sottoposta.

 

8) SUPERMAN IV: QUEST FOR PEACE (1987)

Superman IV
Approvazione: 12%

Ultimo capitolo con protagonista Reeve. Incassi ai minimi. Solite nomination ai Razzie Awards, questa volta per gli effetti speciali (basta guardare l’immagine sovrastante per averne una vaga idea) e per l’attrice co-protagonista Mariel Hemingway. Meno male che dopo aver toccato il fondo non hanno continuato a scavare.

 

7) STEEL (1997) 

Steel
Approvazione: 12%

Tentativo visionario di creare un film sui supereroi basato su un personaggio secondario della serie Superman: Acciaio, appunto. Nel cast l’ex cestista Shaquille O’Neal e Judd Nelson (Due uomini e mezzo). Questa volta, però, il mago del piccolo schermo Kenneth Johnson (L’uomo da sei milioni di dollari, V e L’incredibile Hulk), non è riuscito a portarsi a casa critiche positive, né a sbancare i botteghini. Tutti possono avere il loro momento no.

 

6) THE CROW: CITY OF ANGELS (1996) 

Crow
Approvazione: 12%

Come rovinare un franchise. Iggy Pop nel cast e David Goyer come sceneggiatore, non fanno il miracolo. No Brandon Lee, no party. Flop.

 

5) BATMAN & ROBIN (1997) 

Batman Robin
Approvazione: 11%

Considerato da molti il peggior film fra tutti quelli basati su Batman, vede nel ruolo del pipistrello più famoso nientepopodimenoche George Clooney e fra i villain Uma Thurman (la Mia Wallace di Pulp Fiction) nel ruolo di Poison Ivy e Arnold Schwarzneger (proprio lui: Terminator) nei panni di Mr. Freeze. Discreto successo al botteghino, ma con giudizi piuttosto negativi da parte di critica e fan.

 

4) ELEKTRA (2005)

Elektra
Approvazione: 10%

Ispirato all’omonimo personaggio Marvel creato da Frank Miller e spin-off del film Daredevil. Nel ruolo dell’eroina, Jennifer Garner, ai tempi sulla cresta dell’onda per essere anche la protagonista della serie Alias. Pellicola non apprezzata né dai fan, né dalla critica, fu un fiasco artistico e commerciale.

 

3) FANTASTIC FOUR (2015)

F4
Approvazione: 9%

Il film è un reboot (o meglio, una brutta copia) della pellicola del 2005 – quella con, tra gli altri, Jessica Alba (Dark Angel, Sin City), Chris Evans (Captain America) e Julian McMahon (Nip/Tuck) – e segna il declino di tutte le pellicole con protagonisti i supereroi. Incassi pessimi e recensioni negative. Una su tutte: secondo la critica, nel film c’è poca azione, che per un film d’azione non è che sia proprio il massimo.

 

2) CATWOMAN (2004)

Catwoman
Approvazione: 9%

Quello con protagonista Halle Berry (X-Men, Extant) e con Sharon Stone (Attrazione fatale), per intenderci. Sceneggiatura che si discosta totalmente dalla storia originale e anche per questo ha ricevuto un’accoglienza fredda sia da parte della critica, sia dal punto di vista commerciale. Della serie, prendi un barattolo con l’etichetta della Nutella e mettici dentro la marmellata.

 

1) SUPERGIRL (1984)

Supergirl
Approvazione: 7%

Pessima recitazione, con particolare riferimento a Faye Dunaway (Bonnie & Clyde) e Peter O’Toole (I Tudor) e sceneggiatura nonsense, portano Supergirl – eroina DC Comics e interpretata qui da Helen Slater (già vista in Smallville) – sul gradino più alto del podio, declamandolo come peggior film sui supereroi di tutti i tempi. Sarà vero? Per fortuna che nel 2015 ci ha pensato La premiata ditta Berlanti-Guggenheim a rivalutare il personaggio con l’omonima serie televisiva. Oppure no?

La carrellata (di trash) si conclude qui. Ad ogni modo, senza addentrarci troppo in un’analisi economica e di marketing, l’impressione (spiccia) che se ne ricava, al di là dei successi che invece hanno ottenuto altre pellicole simili, è che nelle produzioni di genere fumettistico per il grande schermo ci sia una tendenza rivolta principalmente al profitto, senza preoccuparsi troppo dell’aspetto più artistico. Di conseguenza si tende a utilizzare – o sfruttare? – personaggi fra i più blasonati del momento come specchietto per le allodole con il fine di attirare più pubblico possibile, piuttosto che curare aspetti importanti come sceneggiatura e/o regia. Per fortuna questo non è sempre vero, perché negli anni sono comunque usciti prodotti di genere simile artisticamente buoni, tutto sommato.

E voi cosa ne pensate? Avete visto qualcuno di questi film? Siete d’accordo? Ne aggiungereste degli altri? Qual è la vostra classifica personale? Scatenatevi a commentare qui sotto.

FONTE: The Hollywood Reporter

 

The following two tabs change content below.

BrendaWalsh

Utente ItaSa dal 2009, blogger dall'estate 2016. Feticista delle mani di Wentworth Miller. Toglietemi tutto ma non (il trash di) CW. Predilezione per le serie 'drama': teen e comics su tutte, non disdegno le sit-com. Serie del cuore: quelle old school (con le sigle!). Beverly Hills 90210, Friends, Streghe, Roswell (rigorosamente in ordine di apparizione). Shippo le ship.

Ultimi post di BrendaWalsh (vedi tutti)

Torna su