Classifiche

Best of 2018: Top 10 stagioni più attese (di Francesco M. Conte)

Con il consueto appuntamento, il blog di Italiansubs vi presenta il meglio del meglio dell’anno appena conclusosi. Quale modo migliore di abbracciare il 2019 se non con le stagioni più attese?

Plot twist. Probabilmente per guardare avanti è necessario guardare indietro. Celebrare il 2019 evidenziando quali siano i traguardi raggiunti dall’industria cinematografica nel 2018. Rendere onore a serie del calibro di Maniac, The Americans, The Romanoffs sarebbe stato l’adeguato cin-cin. Tuttavia, ritengo che per quest’anno sia necessario volgere uno sguardo al futuro. Ho maturato quindi la decisione di adottare un approccio prospettico: una classifica delle stagioni più attese del 2019. Ovviamente si potrebbe pensare che tale decisione sia nata dal fatto che il sottoscritto non abbia visto dieci serie tv da per compilare una classifica, ma facciamo finta che questo non sia il caso… Facile ironia a parte, nello stilare la classifica ho cercato di mantenere un equilibrio tra serie con più di una stagione e serie debuttanti. Il risultato finale è di 5 a 5: perfectly balanced, as all things should be. La classifica è puramente soggettiva: le serie da me attese differiscono sicuramente da quelle per cui siete in trepidante attesa. A differenza delle mie precedenti Top 10, ho cercato di adottare un approccio differente: un approccio spoiler-free e informativo. Da buon Papà Castoro, ho inserito, per ogni posizione, qualche informazione sulla trama, sul cast (solo per le nuove serie), sulla data d’uscita e sul numero di episodi. Nel caso in cui un dato non sia stato ufficializzato, la fonte è Internet Movie Database.

 

10.

Watchmen – New

Watchmen

La nuova serie di Damon Lindelof (Lost, The Leftovers) non poteva non essere presente nella classifica. Con una lettera emozionante scritta ai fan e per i fan, lo showrunner annuncia le sue intenzioni su come intende trattare l’opera di Alan Moore e Dave Gibbons. Anche se la lettera può benissimo essere un nuovo episodio di Lost, Lindelof ha paragonato la sua serie al rapporto tra il Vecchio e il Nuovo Testamento: Watchmen è canonico, ma la serie non è tecnicamente un sequel.

La storia sarà ambientata nel mondo che i suoi creatori hanno faticosamente costruito […] ma questa storia deve essere originale. Deve effettuare nuove domande ed esplorare il mondo con una lente diversa. Ma la cosa più importante è che deve essere contemporanea.

Nel cast troviamo, tra gli altri, Yahya Abdul-Mateen II (The Get Down), Frances Fisher (Titanic) e Jeremy Irons (Il mistero Von Bulow). La colonna sonora sarà a cura di due componenti dei Nine Inch Nails: Trent Reznor e Atticus Ross.

Data di uscita: H2 2019 (HBO)
Numero episodi: 10

 

9.

Better Call Saul – Quinta stagione

Better Call Saul

La quarta stagione di Better Call Saul è stata, dal mio punto di vista, la migliore. Il gap temporale con Breaking Bad si restringe sempre più e la storia di James McGill (Bob Odenkirk) è diventata finalmente interessante. Vince Gilligan sta magistralmente scrivendo ed eseguendo la trasformazione in Saul Goodman ed è davvero scioccante osservare la caduta di un uomo messo di fronte a una miriade di ostacoli. Better Call Saul non è solo la sua storia, ma anche quella di Kim Wexler (Rhea Seehorn), di Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks) e di un altro personaggio di cui avete sicuramente intuito l’identità. Curiosissimo di vedere come nella quinta stagione come i rapporti tra i personaggi si evolveranno, sicuramente sarà un bel vedere.

Data di uscita: H2 2019 (Netflix/AMC)
Numero episodi: 10

 

8.

The Crown – Terza stagione

The Crown season 3

La terza stagione di The Crown sarà molto importante soprattutto perché segnerà il battesimo per Olivia Colman e Tobias Menzies nei panni della Regina Elisabetta II e del Principe Filippo. Verrà coperto un arco temporale compreso tra il 1963 e il 1977 trattando argomenti come il disastro di Aberfan, il divorzio tra Margaret (Helena Bonham Carter) e Antony Armstrong-Jones (Ben Daniels) e l’introduzione di Camilla (Emerald Fennell). Un periodo ricco di storia e di avvenimenti importanti. Sarà interessante vedere Colman nei panni della Regina. Se la sua interpretazione in un’altra serie magistrale come Broadchurch può fornire qualche (che eufemismo) indizio sulle sue doti recitative, non vi è il briciolo di dubbio su come interpreterà il ruolo.

Data di uscita: H2 2019 (Netflix)
Numero episodi: 10

 

7.

Black Monday – New

Black Monday

Una dark comedy sul potere e sull’avidità non è necessariamente qualcosa di nuovo nel panorama televisivo odierno. Black Monday può trarne quindi qualche vantaggio. Uno è sicuramente Don Cheadle, di ritorno nel panorama televisivo dopo House of Lies. L’altro è il periodo temporale. I creatori Jordan Cahan e David Caspe hanno deciso di ambientare la loro storia intorno uno dei periodi più cupi della storia economica: il crash del 19 ottobre 1987 (soprannominato il lunedì nero). La serie potrebbe diventare un nuovo Billions, ma è presto per dirlo. Le premesse ci sono tutte. Tra il cast principale troviamo Andrew Rannells (Girls), Regina Hall (Law & Order: Los Angeles) e Paul Scheer (The League).

Data di uscita: 20 gennaio (Showtime)
Numero episodi: 10

 

6.

Il Nome della Rosa – New

Il nome della Rosa

È l’immagine del film del 1986, ma non poteva mancare l’adattamento dell’omonimo romanzo di Umberto Eco alla lista. Ambientata in Italia nel 1327, Il Nome della Rosa segue le vicende del frate Guglielmo da Baskerville e il suo allievo Adso von Melk al loro arrivo in un monastero sperduto nelle Alpi dell’Italia Settentrionale. Diventano quindi testimoni di una serie di omicidi e quando Guglielmo si trova in procinto di svelare l’intricato enigma, ecco giungere lo spietato inquisitore domenicano Bernardo Gui, che persegue coloro che criticano il Papa. La serie è stata adattata da Andrea Porporati, Nigel Williams e Giacomo Battiato (anche regista). Tra il cast troviamo John Turturro (The Night Of) nei panni di Guglielmo, Damian Hardung nei panni del suo allievo, Rupert Everett (Un Marito Ideale) nei panni di Bernardo Gui e Michael Emerson (Lost, Person of Interest) nei panni dell’abate.

Data di uscita: H2 2019 (Rai1, SundanceTV)
Numero episodi: 8

 

5.

Billions – Quarta stagione

damien-lewis-paul-giamatti-billions-variety-cover

Cash rules everything around me, C.R.E.A.M. get the money. Dollar dollar bill, y’all!

La mente a volte gioca brutti scherzi, ma non in questo caso. L’associazione tra il ritornello del brano del Wu-Tang Clan e Billions è lampante e immediato. La serie di Brian Koppelman, David Levien e Andrew Ross Sorkin è, a mio modesto parere, una delle serie migliori sul panorama televisivo. È la serie per chi si avvicina al mondo della finanza o per chi è alla ricerca di un ottimo drama, anche se Paul Giamatti e Damian Lewis al termine di ogni episodio vi spingono a investire nei mercati finanziari solo per provare cosa si prova a bere ogni giorno Blue Label e fumare Montecristo. Il finale della terza stagione fa un po’ da “soft reboot” cambiando le carte in tavola calate dal pilot chiudendo vecchie storyline e aprendone di nuove che si annunciano avvincenti. Cosa mai potrebbe andare storto?
Data di uscita: 17 marzo (Showtime)
Numero episodi: 12

 

4.

The Witcher – New

The Witcher 3

La serie, tratta dai romanzi di Andrzej Sapkowski, ripercorrerà la storia del witcher Geralt di Rivia (Henry Cavill), un cacciatore di mostri, alle prese con un mondo dove gli umani sono molto spesso più malvagi delle bestie. Il mondo di The Witcher è un mondo dalle ambientazioni straordinarie, ma anche crudo e sessista. La showrunner Lauren Hissrich (The West WingDaredevil) non ha quindi un compito facile: riuscire a dar giustizia ai romanzi di Sapkowski non è una passeggiata, la cultura slava è molto orgogliosa ed è molto semplice commettere un errore imperdonabile. Il paragone con i capolavori videoludici di CD Projekt Red sarà onnipresente. Tuttavia, Netflix sembrerebbe sia felice del prodotto in quanto è pronta a rinnovarla per 2+ stagioni. Non ci resta che attendere.

Data di uscita: H2 2019 (Netflix)
Numero episodi: 10

 

3.

Game of Thrones – Ottava stagione

Game of Thrones settima stagione

Dopo ben 23 anni dalla pubblicazione di A Game Of Thrones, le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin avranno finalmente una conclusione. Non sarà l’autore a porne fine (sigh), ma gli sceneggiatori della serie. Weiss e Benioff hanno rassicurato che il finale della serie e dei romanzi sarà uguale (anche se il viaggio è diverso). Le aspettative sono altissime. Riuscirà il duo a rappresentare degnamente la conclusione della famosa saga fantasy? Ai posteri l’ardua sentenza.

Data di uscita: Aprile 2019 (HBO)
Numero episodi: 6

 

2.

True Detective – Terza stagione

True Detective 3

Nonostante gli evidenti problemi nella sceneggiatura, la seconda stagione di True Detective non era malaccio. Ovviamente inferiore alla prima, ma aveva un suo perché. La notizia del ritorno mi ha suscitato sensazioni contrastanti: da un lato ero felice, ma dall’altro molto dubbioso: con un altro flop, la serie sarebbe stata sicuramente cancellata. Tuttavia, sono bastati tre elementi per rigenerare il mio interesse nella serie antologica:

  1. Il lasso di tempo tra la seconda e la terza stagione: Nic Pizzolatto ha avuto tutto il tempo necessario (si spera) per riflettere sui propri errori e provare a correggerli;
  2. Mahershala Ali: il vincitore del premio Oscar 2017 per La La Land Moonlight è un attore straordinario;
  3. L’ambientazione: l’altopiano d’Ozark (che sta rendendo onore a un’altra serie come Ozark).

Sembrerebbe quasi un ritorno alle origini, un ritorno verso ciò che ha reso la prima stagione di True Detective un grandissimo momento cinematografico.

Data di uscita: 13 gennaio 2019 (HBO)
Numero episodi: 8

 

1.

Good Omens – New

Good Omens

Scritta da Neil Gaiman, diretta da Douglas Mackinnon, la miniserie ispirata dal romanzo Good Omens (Buona Apocalisse a tutti!) è la serie più attesa del 2019. Non poteva essere altrimenti con attori del calibro di David Tennant, Michael Sheen, Jon Hamm, Miranda Richardson, Derek Jacobi e Frances McDormand che presta la propria voce a Dio. Ambientata nel 2018, mentre l’umanità si prepara all’imminente apocalisse, un angelo e un demone cercheranno di sabotare la fine del mondo. Cast stellare, trama meravigliosa… insomma, vi sono tutti gli ingredienti per un ottimo adattamento e una serie eccellente.

Data di uscita: H1 2019 (Amazon Prime Video), H2 2019 (BBC)
Numero episodi: 6

Con Good Omens termina la mia classifica. Mi è dispiaciuto non includere Luther, ma la messa in onda in questi giorni ha completamente rovinato i miei piani. Non mi resta che augurarvi un buon anno. Possa questo essere l’anno in cui superiate i vostri limiti. Cheers!

Francesco M. Conte

The following two tabs change content below.

Francesco M. Conte

Studente di Economia e Finanza (quella brutta e cattiva) e credo nel potere delle lobby. Ho scoperto Italiansubs grazie a Chuck, la mia prima vera serie televisiva. Appassionato di sport, cinema e serie TV. Adoro i drama, più lenti e contorti sono meglio è. Venero Quentin Tarantino, Martin Scorsese e Kevin Spacey.
Clicca per lasciare un commento
Torna su