BBC

Gli Aperitivi: Taboo

Italiansubs vi presenta la nuova attesissima miniserie di Steven Knight con Tom Hardy: Taboo.

Taboo Tom Hardy banner

 

TRAMA E INFORMAZIONI

Taboo è una miniserie britannica di BBC creata da Steven Knight (già creatore di Peaky Blinders e sceneggiatore e regista di Locke) basandosi su un racconto scritto da Tom Hardy, anche attore protagonista, e suo padre Edward “Chips” Hardy. La serie è iniziata il 7 gennaio e sarà composta da un totale di 8 episodi, tutti scritti da Knight e girati dai due registi scandinavi Kristoffer Nyholm (The Enfield Haunting, Forbrydelsen) e Anders Engström (Jordskott). Tra i produttori anche Ridley Scott.
Siamo nella Londra del 1814. Dopo la morte di Horace Delaney, il figlio James Delaney (Tom Hardy), creduto morto in Africa, si presenta al funerale con lo stupore della sorellastra Zilpha Geary (Oona Chaplin, Game of Thrones, Black Mirror). James è un uomo cambiato e tormentato, e sembra ostinato a ricevere ciò che suo padre gli ha lasciato in eredità: un pezzo di terra nella costa ovest americana. L’eredità del defunto Horace Delaney però pare ambita anche dalla East India Company, con a capo Sir Stuart Strange (Jonathan Pryce, Game of Thrones, Brazil), che ora deve fare i conti con il ritorno inaspettato del protagonista e i suoi misteriosi obiettivi.

Taboo Oona Chaplin Jonathan Pryce

 

IMPRESSIONI SUL PILOT

Con dei nomi come quelli di Steven Knight e Tom Hardy coinvolti nel progetto, Taboo è senza dubbio un prodotto con un potenziale enorme. Le aspettative erano alle stelle, e per fortuna sono state ripagate. Il primo episodio della miniserie dimostra fin da subito un’impeccabile cura nei dettagli: la prima impressione si basa sulla perfetta ricostruzione dell’epoca e della società londinese dei primi anni dell’Ottocento, con una divisione, non troppo netta, fra la pulita e ordinata nobiltà e la sporca e grezza povertà della città. L’interesse della storia, per ora, si basa tutto sul personaggio di Hardy e sulla sua particolarità. James Delaney è un personaggio oscuro ed enigmatico, è ostile e fuori posto ma sembra sempre avere il controllo della situazione. Questa veste non è nuova per Tom Hardy, che nella sua interpretazione fa uso di sfumature già utilizzate in altri suoi ruoli, ed è per questo che si può facilmente prevedere che l’attore non sbaglierà un colpo nella sua performance e avrà modo di esprimere tutto il suo talento. Il resto del cast, anche se per ora viene eclissato dalla presenza del protagonista, è comunque degno di nota. Oltre ai nomi già citati nel paragrafo precedente, fra gli attori non comparsi nel primo episodio figurano anche Michael Kelly (House of Cards US, Black Mirror), Stephen Graham (Boardwalk Empire, This is England) e Jason Watkins (The Lost Honour of Christopher Jefferies). Oltre alla storia personale del protagonista, è molto interessante anche il ruolo che potrebbero avere la guerra anglo-americana e il coinvolgimento della Compagnia britannica delle Indie orientali nella trama. La sceneggiatura, infine, è aiutata da una regia e una fotografia di livello, che esprimono tutto il loro potenziale in una particolare sequenza della puntata. In definitiva, il primo episodio di Taboo rispetta le alte aspettative ed è senza dubbio promosso, con inoltre la convinzione di essere soltanto all’inizio e di non avere ancora visto nulla di ciò che la miniserie avrà da offrire.

Taboo Tom Hardy water

 

IL TRAILER

Questo è tutto! I sottotitoli del primo episodio li trovate a questo indirizzo. Buona visione!

Luigi Dalena

The following two tabs change content below.

Luigi Dalena

jogi__ sul forum
Producer pubblicitario. Fiero blogger itasiano dal 2013. Maniaco dell'ordine e dell'organizzazione. Appassionato di videogiochi, tecnologia, astronomia, cinema e soprattutto serie TV. Apprezzo qualsiasi genere, ma ho un debole per sci-fi e fantasy. Una volta guardavo di tutto, ma poi ho lentamente ristretto i miei gusti spostandomi quasi esclusivamente sulle serie britanniche e sulle cable statunitensi. Più sono brevi, meglio è.
Clicca per lasciare un commento
Torna su