Curiosità

Terra Nova, è tutto sotto controllo!

Prima doveva andare in onda nella primavera del 2011, poi nell’autunno, poi l’idea del pilot di due ore, poi il casting interminabile, poi la fuga di uno produttori e infine il licenziamento di tutti gli autori.

Non e’ mai buon segno quando tutte queste misavventure capitano ad un singolo progetto. In principio la serie era stata annunciata per la midseason (nonostante nessuno fosse riuscito a capire come avrebbero girato una specie di kolossal televisivo in pochissimi mesi), poi si decise di utilizzare il metodo Glee, ovvero quello della proiezione del pilot in primavera con l’inizio della serie in autunno.

Le prime voci sul casting volevano qualcuno come Kyle Chandler o Kevin Bacon per il ruolo del protagonista, di li’ a poco altre voci ci dicevano questi due non avevano fatto altro che rifiutare, forse il trasloco in Australia (dove si girera’) non li convinceva. La scelta della produzione cadde poi su Jason O’Mara, il protagonista di Life On Mars, il remake americano. A quanto pare i casting sono continuati fino a pochi giorni fa, costringendo la produzione a pagare alla Fox 660.000$ di penale per ritardi.

Durante il periodo degli upfront avevo pubblicato la recensione della sceneggiatura del pilot di Terra Nova, cercando di metterne in evidenza le fragilita’ della storia e dell’infinita mole di luoghi comuni presenti. Pare che in questi mesi il pilot sia stato riscritto da Allan Loeb, creatore della defunta serie New Amsterdam.

Capitolo budget. Una serie che intende affrontare la spinosa questione dei dinosauri, per poi ambientarla non in una specie di parco giochi ma in un ipotetico pianeta da colonizzare nel passato, arrivandoci con connessa macchina del tempo, non  puo’ non costare parecchio. Deadline riporta cifre piu’ che Lostiane intorno ai 14 milioni di dollari, da ammortizzare poi durante la durata della serie. Un possibile aiuto potrebbe giungere dalle facilitazioni fiscali del governo australiano.

Congiuntamente all’annuncio della serie erano stati resi noti i nomi degli autori che avrebbero messo la firma sugli episodi; fra questi David Fury (Buffy, Angel, Lost, e 24) e Brannon Braga, ultimamente al lavoro su FlashForward, uno che porta con se’ la fama di Re Mida al contrario, cioe’ quella di uno che quando tocca qualcosa questa si trasforma non in oro ma in…

Fury ha finito per andarsene poco tempo fa. Adesso accanto a Braga e stato piazzato il nuovo “showrunner” Rene Echevarria, mentre gli autori che finora hanno lavorato a Terra Nova sono stati licenziati, due di loro continueranno a lavorare con la Fox. La ragione di questi licenziamenti pare sia dovuta ai mesi che intercorreranno da qui fino alla data delle riprese, tutto falso, quindi? Potrebbe essere tutta fuffa, certo; francamente a me questa ciambella non pare nasca col buco, mi ricorda stranamente Dollhouse. Se poi pensate alla pessima fama dell’ambiente Hollywoodiano, magari visto attraverso la lente di Entourage, sarte d’accordo con me.

Fonti: Deadline Hollywood, LA Times

The following two tabs change content below.

Chris Bernard

Ultimi post di Chris Bernard (vedi tutti)

Clicca per lasciare un commento
Torna su