A&E

A volte ritornano – chi salva le serie cancellate?

Le cancellazioni non piacciono a nessuno, ma fanno parte del mondo delle serie TV e ogni qual volta uno show viene cancellato, magari senza una conclusione dignitosa, iniziano le richieste di salvezza.
TVLine è andato a analizzare oltre 60 serie cancellate e ripartite negli ultimi 70 anni, scoprendo alcune cose molto interessanti. Vediamole assieme!

designateds

Netflix, Amazon, Hulu hanno salvato molti show, ma forse un po’ meno di quello che pensiamo: solo il 24% delle serie “ritornate in vita” sono state ripescate dalle tre piattaforme. Non è poco, ma l’idea che Netflix salvi tutti non regge più, a maggior ragione se si considera che il network non ha più ripreso serie cancellate da settembre 2018, quando ordinò la terza (e ultima) stagione di Designated Survivor, cancellato da ABC.
Il 26% dei ritorni lo si deve al network originario, tutto il resto ad altre reti che acquistano i diritti della serie, magari a un prezzo ridotto.
Vediamo qualche esempio famoso nel dettaglio.

Prima ti cancello, poi ti salvo

La serie più famosa per essere stata cancellata e ripresa dal suo stesso network è quasi sicuramente Cagney & Lacey (New York New York qui in Italia), cancellata da CBS dopo la prima stagione per i bassi ascolti, ripresa dopo una massiccia campagna organizzata dal produttore Barney Rosenzweig, cancellata di nuovo dopo la seconda stagione e alla fine trasmessa sempre da CBS per un totale di sette stagioni.
Sempre di CBS è Jericho, cancellata dopo la prima stagione, fatta tornare dai fan, ma purtroppo cancellata definitivamente dopo la seconda stagione.

Cagney Lacey

Immagine di Everett Collection

Si sapeva già da un po’ di tempo, ma vederla nel palinsesto CBS agli Upfronts di maggio 2021 ha fatto molto piacere: parliamo di CSI:Vegas. Era il 2015 quando CSI: Crime Scene Investigation venne conclusa da CBS alla sua quindicesima stagione, accorciata inoltre di quattro episodi per far spazio all’episodio speciale finale di due ore. Fa piacere vederla nella programmazione perché la serie sarebbe già dovuta andare in onda nell’autunno 2020, a vent’anni esatti dal primo episodio della serie originaria, ma la pandemia aveva bloccato la produzione.

Chuck

Zachary Levi in Chuck

Un’altra serie il cui rinnovo è stato merito della massiccia azione dei fan è Chuck di NBC quando, di fronte all’ipotesi di chiusura dopo la seconda stagione a causa dei bassi ascolti, i fan hanno dato vita all’iniziativa “Save Chuck” che ha mobilitato in giro per il mondo migliaia di fedelissimi, aziende e anche lo stesso cast: Zachary Levi si è unito ai fan increduli nell’acquisto del famoso sandwich di Subway il giorno della trasmissione del finale di stagione.
Restando in casa NBC, Timeless era stata cancellata dopo la prima stagione per poi avere invece una seconda stagione e un film conclusivo.

La serie più recente salvata dal proprio network è Lucifer, rinnovata a giugno 2020 da Netflix per una sesta stagione nonostante il precedente annuncio che la quinta sarebbe stata l’ultima. Fa sorridere pensare che la stessa serie sia già stata salvata dopo la cancellazione su Fox!

Netflix, Amazon, Hulu

Gilmore GirlsSono state molte le serie salvate da Netflix, non lo si può negare, soprattutto i primi anni: The Killing, che ha avuto la sua quarta stagione su Netflix dopo essere stata cancellata per ben due volte da AMC; Arrested Development, cancellata da Fox nel 2006 e ripresa da Netflix nel 2013; Gilmore Girls (Una mamma per amica), che dopo sette stagioni su The WB e The CW è tornata con una miniserie di quattro episodi su Netflix.

L’ultima serie altrui salvata da Netflix, come dicevamo, è stata Designated Survivor di ABC a settembre 2018.

Amazon ha dato ben 3 stagioni aggiuntive a The Expanse, cancellata da Syfy. Flack era iniziata su PopTV, ma venne cancellata dopo la prima stagione a causa dei tagli imposti dal gruppo madre ViacomCBS. Amazon quindi acquistò i diritti per la sua seconda stagione trasmessa l’anno scorso e per una terza stagione di cui non si sa ancora nulla. Dal defunto network Audience proviene Loudermilk: la chiusura del network arrivò con la terza stagione quasi pronta per essere mandata in onda, ma per fortuna Amazon ne acquisì i diritti, trasmettendo la terza stagione in alcuni paesi a fine 2020 e proprio un mese fa negli Stati Uniti (in Italia non è ancora disponibile).

Situazione simile a The Expanse è stata quella di The Mindy Project che, cancellato da Fox dopo la terza stagione, ha visto altre tre stagioni su Hulu.

veronicamars

Hulu dacci la quinta stagione…

Parlando di Hulu bisogna citare il caso Veronica Mars: cancellata da The CW nel 2007 dopo le prime tre stagioni, la serie fu ricapitolata da un film finanziato dai fan nel 2014. Nel 2018 Hulu annunciò la ripresa della serie con una quarta stagione trasmessa l’anno seguente, e qui vengono fuori i problemi: la stagione ha nettamente diviso e agitato i fan, tanto da portare il creatore Rob Thomas a cercare di dare spiegazioni rassicurando che era tutto inserito in un progetto più grande per dare possibilità alla storia di continuare, ma Hulu non ha più detto nulla riguardo a una futura quinta stagione, lasciando i fan sospesi nel vuoto (si capisce che sono tra i coloro che non hanno gradito il finale della quarta stagione?).

Salvate dal nemico

Brooklyn

Più rari ma comunque esistenti i casi di ripescaggi da un network “avversario” all’altro: recentemente abbiamo avuto il caso di Brooklyn Nine-Nine, cancellata da Fox dopo cinque stagioni e acquistata il giorno seguente da NBC; Last Man Standing (L’uomo di casa), cancellata dopo sei stagioni da ABC e passata a Fox dove in questi giorni sta terminando la sua nona e conclusiva stagione; Kids Say the Darndest Things, revival dello show del 1998, cancellato dopo la prima stagione da ABC e preso da CBS che sta trasmettendo la seconda stagione.

scrubs

A chi manca Scrubs?

Anche Scrubs ha subito un cambio di network, passando da NBC a ABC, ma nel suo caso il passaggio fu tumultuoso. Tutto ebbe inizio con lo sciopero degli sceneggiatori del 2007 che interruppe la settima stagione poco oltre la metà. Seguirono vari problemi legali tra NBC (che la trasmetteva) e ABC (che la produceva) e alla fine ci fu il passaggio su ABC, che ne trasmise l’ottava stagione, l’ultima con il cast originale e considerata da tutti la reale conclusione della serie, e la dimenticabile nona stagione.

Non si può non citare la fortuita cancellazione di JAG: fu abbandonata nel 1996 da NBC e presa qualche mese dopo dalla rivale CBS. Lì continuò per nove stagioni, dando poi vita a NCIS, appena rinnovata per la diciannovesima e che a sua volta ha dato vita a ben 3 spinoff. Mi sa che in NBC si stanno ancora mangiando le mani per aver lasciato andare una serie così…

Bisogna però dire che in tutti questi casi il network “salvatore” aveva un interesse ben specifico a farlo: lo show salvato era infatti prodotto dalle case di produzione dello stesso gruppo, ed è noto che una produzione interna abbia costi inferiori rispetti alle licenze di una acquistata da terzi.

I passaggi di network avvenuti più in passato fanno invece eccezione rispetto al punto precedente: ad esempio, uno dei primissimi casi risalente al 1958, quando ABC prese Leave It to Beaver (trasmesso qui come Il Carissimo Billy) da CBS dopo la sua prima stagione; due anni dopo My Three Sons (I miei tre figli) fece il percorso inverso, iniziata su ABC nel 1960 e passata a colori su CBS dopo cinque stagioni; e poi Taxi che, nonostante i 18 Emmy Awards vinti, fu abbandonata da ABC alla quarta stagione di fronte al calo di ascolti e traslocò su NBC, prima di venir definitivamente cancellata dopo una sola stagione nel 1983.

Altri salvatori

Ogni tanto anche le TV via cavo intervengono a salvare le serie cancellate: alcuni esempi sono stati The Game, mollata nel 2009 da The CW e ripresa da BET un paio di anni dopo, e Cougar Town, che ha avuto tre stagioni su ABC e altre tre poi su TBS. Ma l’esempio più eclatante è sicuramente stato quello di Southland: southlandrinnovato da NBC a maggio 2009 durante la prima stagione e con anche la data di inizio della seconda stagione già fissata per il 25 settembre, il 27 agosto NBC prima decise di posticipare di un mese la partenza e poi, esattamente due settimane prima del nuovo inizio, fece marcia indietro e cancellò tutto. TNT arrivò il 2 novembre 2009, comprando i diritti della serie e trasmettendo finalmente la seconda stagione a gennaio 2010, seguita poi da altre 3 stagioni.

Altri esempi sono quelli di Nashville, passata per le sue due ultime stagioni su CMT dopo quattro stagioni su ABC; Airwolf nel 1987, conclusa da USA Network dopo tre stagioni su CBS; Unforgettable, cancellata per ben due volte da CBS e ripresa da A&E per la quarta stagione prima della cancellazione definitiva. Anche due serie cancellate da Netflix sono stata riprese da una TV via cavo: stiamo parlando di Tuca & Bertie, salvata da Adult Swim a maggio 2020, e One Day at a Time (Giorno per giorno), reboot dell’omonima serie del 1975 e cancellata dal gigante streaming dopo la sua terza stagione per essere ripresa da Pop TV, dove però non ha avuto vita serena: la produzione della quarta stagione si è arrestata nel marzo 2020 a causa della pandemia, facendo sì che venissero trasmessi solo sette episodi. Erano stati proposti vari scenari di ripresa, ma a fine 2020 è arrivata la conferma della sua cancellazione definitiva.

odatat

Categoria a parte sono le piattaforme streaming appartenenti ad altre società più grandi, che si prendono le serie cancellate dalla rete madre. Abbiamo ad esempio Peacock, appartenente a NBC, che ora trasmette A. P. Bio cancellata dopo la seconda stagione, e che si vocifera potrebbe ora prendere anche Zoey’s Extraordinary Playlist, il cui destino è ancora ignoto.
Dai recentissimi Upfronts 2021 abbiamo scoperto che SEAL Team, dopo quattro stagioni su CBS si sposterà per la quinta su Paramount+, canale streaming di ViacomCBS precedentemente conosciuto come CBS All Access. Si vocifera che lo stesso possa avvenire anche con Clarice, ma ancora non c’è stata l’ufficialità.
Tra questi possiamo citare anche il caso di HBO Max, anche se non si tratta di salvataggi veri e propri quanto più di una riorganizzazione: parliamo di Titans, Doom Patrol e Harley Quinn, serie iniziate su DC Universe prima che questo diventasse un portale di soli fumetti.

sealteam

C’è qualche serie che adoravate ma non è più tornata? Ricordo ancora The Dead Zone che non fu mai conclusa! Parliamone nei commenti!

Federico Marchionda

Fonte: TVLine

The following two tabs change content below.

Fed

Musicista perso tra i libri e le serie TV. Inizio migliaia di cose e ultimamente scrivo musica e testi.
Torna su