Game of Thrones

Game of Thrones: Intervista a Gwendoline Christie aka Brienne di Tarth

La “gigante buona” ci parla di Nikolaj/Jaime, di Brienne e della sua esperienza con le armature!
SPOILER ALERT per chi non avesse ancora visto i primi episodi della terza stagione!

 

Brienne of TarthLa coraggiosa e integerrima Brienne di Tarth (Gwendoline Christie), incaricata di portare il prigioniero Jaime Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) ad Approdo del Re cosicchè venga scambiato per le figlie di Catelyn Stark, ne sta passando delle “belle” in questa nuova stagione. Se non siete ancora in pari con i primi tre episodi è sconsigliabile leggere l’intervista. Se invece siete impavidi come Brienne (e sarà meglio che lo siate!) godetevi questa piccola, divertentissima e arguta  intervista sul personaggio di Gwendoline, sulle sue avventure con Nikolaj e molto altro. Enjoy!

Passi molto tempo con Nikolaj sul set. Com’è lavorare a stretto contatto con lui?

Nikolaj è un attore straordinariamente brillante e uno splendido essere umano. Anche se può sembrare la solita solfa da attori, ho imparato molto da lui; avendo così poca esperienza è un privilegio lavorare con qualcuno che invece ne ha molta. In ogni caso il rapporto tra i personaggi non è molto diverso da quello che abbiamo al di fuori. E’ un continuo torturarmi, come se non riuscisse a lasciare il suo personaggio fuori dal set. Una volta, alle cinque del mattino, in sala trucco, lui è arrivato dicendo: “Ieri ho visto Beverly Hills Chihuahua con i miei figli, tu sei uguale al chihuahua!” e io: Allora, prima di tutto buongiorno! Secondo, è patetico; terzo, qual è il tuo problema?”. Assolutamente divertente!

Nella vita reale saresti paziente quanto Brienne con Jaime o l’avresti già ucciso?

Brienne ha una sensibilità morale molto sviluppata. E’ fantastica da osservare e da recitare. E’ una fondamentalista per certi versi e sarebbe indulgente se si limitasse ad ucciderlo. Io e Nikolaj spesso discutiamo su questo fatto:Potrei ucciderti in questo momento!” – “No, non lo faresti perchè Jaime, anche se in catene, è più forte di te!”. Capito? Quell’uomo è meschino! Per rispondere alla domanda, sì, avrei già ucciso Nikolaj a quest’ora ma non vorrei mai sconvolgere i fan.

Nel momento in cui perde la mano, Jaime si darà una calmata?

Sarà in grado di togliersi il moncherino da solo, ma quando sarà davvero in difficolta… cercherò di aiutarlo. Ovviamente per lui sarà una cosa sconvolgente. Mi ricordo di aver visto girare la scena in cui lui è legato al ceppo, mi piaceva vederlo così. Era la scena migliore in cui l’avevo visto! Credo che gli faccia bene questa sua disabilità, ne aveva bisogno!

Con quali altri attori del cast ti piacerebbe lavorare di più?

“Tutti” sarebbe la risposta stardard! Mi piacerebbe tanto lavorare con Lena Headey (Cersei Lannister), Alfie Allen (Theon Greyjoy) e Charles Dance (Tywin Lannister). Vorrei tanto poter lavorare con Peter Dinklage, data la nostra natura anatomicamente simile… [Ride] Penso che sia un attore straordinario, di talento e divertentissimo. E credo che con lui ci si diverta un mondo sul set!

Qual è stato il tuo addestramento durante le riprese?

Durante la seconda stagione ho lavorato molto perchè non avevo una massa muscolare sufficiente. Continuavo a mettere su più massa possibile per essere in grado di tener su l’armatura. Game of Thrones è una serie fantasy in un indeterminato periodo storico, ma sembra che s’ispiri ad un mondo fantastico medievale nel 1400 e, in un periodo del genere, non avrei mai avuto gli addominali scolpiti. In ogni caso sono stata molto severa con me stessa e ho continuato a mangiare proteine sei volte al giorno e ad allenarmi tre o quattro volte a settimana.

L’armatura è molto pesante da portare?

Oddio, quell’armatura è piuttosto realistica. E’ pesante e abbastanza dolorosa ed è difficile eseguire i combattimenti con la spada perchè i movimenti sono incredibilmente limitati. Ma del resto è proprio così che il personaggio deve muoversi. In fin dei conti quello è il mio lavoro e devo cercare di mascherare il mio disagio e trasformarlo in quello che sta vivendo il personaggio, così da non apparire sempre la goffa scatoletta di latta negativa che storce la bocca continuamente perchè non può muoversi!

La mia preoccupazione è : devi programmare le tue “pause pipì”?

Puoi dirlo! C’è stato un episodio divertentissimo una volta: avevo bisogno del bagno delle signore e la ragazza che si occupava del cavallo mi ha accompagnato in uno dei gabinetti pubblici a disposizione. Ero lì dentro mezza svestita, tenendo l’armatura sopra la pancia; nello stesso momento stavo messaggiando con qualcuno al cellulare, da ragazza aggraziata quale sono, e l’intera struttura, già piazzata su un terreno piuttosto fangoso, ha iniziato a muoversi e ribaltarsi verso la porta. In quel terribile momento ho pensato: “Il gabinetto sta per piegarsi e io rimarrò intrappolata qui con i pantaloni alle caviglie, in armatura completa, con tutto il mio dolce peso, addosso alla porta. Dovranno tirarmi su con la gru e sarà terribilmente umiliante… In armatura, con i pantaloni alle caviglie e cellulare ancora alla mano.” [Ride] Fortunatamente ho spostato in tempo il mio peso all’indietro, prima che si ribaltasse. Ma ho imparato la lezione: non messaggiare mentre si fanno i bisogni. Con addosso l’armatura!

Devo essere sincera, non mi aveva attirato molto il suo personaggio fino ad ora, ma vedendo i primi episodi della terza stagione, l’interazione con lo Sterminatore di Re e leggendo quest’intervista, ho cambiato totalmente opinione!
Come dare torto ad una donna così? Come al solito, siamo ansiosi di leggere i vostri commenti a proposito della terza stagione!
Attenzione agli spoiler-lettori e non lettori, cari utenti. Se sgarrate viene Brienne a prendervi a casa!

Brienne of Tarth2

“Brienne di Tarth è davvero cazzuta.”

Fonte: Vulture.com

The following two tabs change content below.

Silvia Speranza

Edel Jungfrau sul forum
Traduttrice/dialoghista per professione, blogger appassionata di makeup e serie TV. Più di ogni cosa, preferisco le serie drammatiche e i period drama: più sono cruente e sconvolgenti e più mi piacciono, ma datemi un manzo vichingo con la barba e farete di me una bimba felice. Blogger dal 2012, spietata correttorA di bozze dal 2014 e traduttrice dal 2015, amo Italiansubs come una seconda famiglia e odio in maniera viscerale la parola "disturbante". Non esiste, deal with it.
10 Commenti
Torna su