Primeval: New World

Gli Aperitivi: Primeval: New World

Questa volta vi presentiamo una serie di produzione canadese che è uno spin-off della serie inglese Primeval, in circolo da due settimane… ecco a voi Primeval: New World.

TRAMA: Evan Cross (Niall Matter) è a capo della Cross Photonics, una società impegnata nello sviluppo della scienza in molteplici forme. Dirige l’azienda con la capace e talentuosa Angelika “Ange” Finch (Miranda Frigon). La passione di Evan sono le tecnologie, a cui dedica tutte le sue energie da quando sei anni prima si è imbattuto in una creatura venuta dal passato. Con lui lavorano Mac Rendell (Danny Rahim), esperto in armi da fuoco e Toby Nance (Crystal Lowe), colei che ha inventato il macchinario che scova le anomalie sulla terra. Alla ricerca di questi fenomeni speciali, le loro strade si incrociano spesso con quelle di Dylan Weir (Sarah Canning), un’esperta nei comportamenti animali che lavora in polizia. Ange per cercare di frenare il bisogno di Evan di trovare risposte e mettersi in pericolo, contatta l’agente Ken Leeds (Geoff Gustafson) che anni prima ha fatto parte di un progetto del governo che si occupava di fenomeni inspiegabili.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Sentendo molto la mancanza della serie madre, questo remake, pur non essendo incisivo come il predecessore, ha alcuni punti validi che dovrebbero convincere lo spettatore a dargli comunque una possibilità. I personaggi sono tutti a loro modo interessanti, fin da subito si capisce che Evan ha un motivo particolare per essere quasi ossessionato dalle anomalie e anche gli altri comprimari si sanno far apprezzare nel corso del pilot.

IL QUESITO: Purtroppo il confronto con la serie madre è quasi obbligatorio, nel senso che dopo 5 stagioni avevamo imparato ad apprezzare i protagonisti e i cambiamenti imposti dagli sceneggiatori, con alcune riserve. Qui il team è nuovo nuovo, un po’ impreparato ad affrontare le situazioni che si propongono e ancora in cerca di un pubblico che inizi a dargli fiducia.

IL VERDETTO: Le due puntate viste ad oggi mi fanno votare positivo, forse conta il fatto che ho fiducia che i colpi di scena del pilot ci portino da qualche parte, magari dandoci qualche risposta che è mancata alla serie madre, chissà. O forse saranno così bravi da sviluppare talmente bene le trame ed i personaggi che ci ritroveremo a voler bene anche a questo cast, al momento appena accennato.

E per finire un promo…

La serie ha debuttato il 29 ottobre sul canale cable Space, nel 2013 arriverà su Syfy e si trova già su Itasa!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su