ABC Family

Gli Aperitivi: Shadowhunters

Da ieri il canale ABC Family ha cambiato ufficialmente nome in Freeform, e sempre ieri ha debuttato una delle serie più attese, ecco a voi Shadowhunters.


LA TRAMA
Shadowhunters-posterIl giorno del suo diciottesimo compleanno, Clary Fray (Katherine McNamara) scopre di fare parte di una stirpe di cacciatori di demoni a seguito della scomparsa di sua madre Jocelyn (Maxime Roy). Quando un demone rintraccia la ragazza e cerca di ucciderla, arriva in suo soccorso Jace Wayland (Dominic Sherwood) con i fratelli Alec (Mattew Daddario) e Isabelle “Izzy” Sophia Lightwood (Emeraude Toubia) che Clary ha già visto qualche ora prima in un locale. La protagonista viene catapultata in un mondo sconosciuto tra angeli, demoni, vampiri, fate e maghi. Ad aiutarla a scoprire la verità ci saranno anche il suo migliore amico Simon Lewis (Alberto Rosende), Luke Garroway (Isaiah Mustafa), un vecchio amico della madre, e il misterioso Magnus Bane (Harry Shum).
La serie è un adattamento per la TV dalla popolare saga young adult di Cassandra ClareThe Mortal Instruments – Shadowhunters”, composta da 6 volumi già pubblicati anche nel nostro paese che ha anche generato diversi libri spin-off. Il primo romanzo era inoltre già stato proposto al cinema, in un film non collegato a questa serie.

LA PRIMA IMPRESSIONE
È sempre difficile adattare una popolare saga cartacea per il cinema o per la televisione. Anche questa serie non fa eccezione perché da subito spiccano alcune differenze che portano il fan più sfegatato a infastidirsi. C’è da dire che la mitologia creata dalla Clare, è davvero ricca e variegata, per cui sicuramente gli sceneggiatori hanno una buona base da cui attingere. È pur sempre una serie con un target giovane, per cui aspettiamoci le solite ben note caratteristiche che tanto fanno storcere il naso. Il pilot scorre veloce e non ci sono tempi morti, anzi l’impressione è che abbiano voluto mettere troppe informazioni solo in questo inizio, rischiando di lasciare lo spettatore che non conosce la saga leggermente spiazzato e confuso.

IL TASTO DOLENTE

Come succede sempre quando l’attesa dei fan è elevata, il rischio delusione è dietro l’angolo. In questo caso i cambiamenti ci sono stati e alcuni più di altri lasciano un po’ interdetti. È vero anche che se ci si aspetta che una serie TV segua passo passo la trama dei libri, la delusione è enorme. In questo primo debutto, qualche variazione è sembrata stonata e senza senso, qualche scena nuova invece ha convinto. Qualche centimetro di stoffa in più addosso a Izzy non sarebbe stato male, hanno davvero calcato troppo la mano sul suo essere sexy. Anche il rendere l’Istituto una specie di centro dell’Intelligence moderno, non è apprezzabile perchè si perde un po’ il senso di quello che rappresenta la struttura stessa, su altro si può soprassedere. Fare peggio del film pare difficile nonostante il cast fosse decisamente di un altro livello, vediamo se con i prossimi episodi gli attori guadagneranno un po’ in espressività.

IL VERDETTO

È una serie della ex ABC Family e il target a cui punta è sicuramente giovane. Le tematiche classiche dei teen drama sembrano presenti, per cui se ne siete allergici vi dico già di cambiare canale, non fa per voi. La mitologia è ricca e variegata e il potenziale è enorme, speriamo non sprechino tutto con una sceneggiatura povera e dialoghi banali, perché la serie merita di meglio. Nessuno pretende di vedere tutte le battute del libro, ma certi elementi chiave, speriamo vengano mantenuti, cosa che al film è mancata e il risultato è stato un flop clamoroso. Come sempre solo prossimamente potremo sapere se ci saranno altri episodi oltre ai 13 previsti per questa prima stagione, il materiale non manca, incrociamo le dita.

IL TRAILER

 

La serie ha debuttato il 12 gennaio 2016 su Freeform e a questo indirizzo trovate già i sub del primo episodio!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su