Amazon

Nuove serie in partenza a febbraio 2020

Bentornati! Vi state chiedendo che cosa vedremo a febbraio? Leggete qui sotto!

Briarpatch – 7 febbraio

È una miniserie thriller drama di 10 episodi, in onda su USA Network, ispirata all’omonimo romanzo di Ross Thomas, pubblicato nel 1984 e vincitore del Premio Edgar Award, adattato per il piccolo schermo da Andy Greenwald (Legion) e co-prodotto da Sam Esmail (Mr. Robot).

L’investigatrice Allegra Dill (Rosario Dawson, Jane Ramos in Jane the Virgin) torna nella sua città natale al confine con il Texas, dopo l’omicidio della sorella. Quella che inizia come una caccia all’assassino si rivela una sanguinosa battaglia contro la corruzione che dilaga in città.

Ad affiancare Rosario Dawson ci sono: Jay R. Ferguson (Stan Rizzo in Mad Men), Edi Gathegi (Matias Solomon in The Blacklist), Brian Geraghty (Theodore Roosevelt in The Alienist) e Alan Cumming (Eli Gold in The Good Wife).

Fonte: Deadline

 

Locke & Key – 7 febbraio

È un horror drama soprannaturale prodotto da Netflix, basato sulla serie a fumetti di Joe Hill e Gabriel Rodriguez. Sapete chi è Joe Hill? È lo pseudonimo dello scrittore Joseph Hillström King, figlio di Stephen e Tabitha King e autore di NOS4A2 (adattato da Jami O’Brien per Amazon Prime Video). Showrunner della serie è Meredith Averill, produttrice di Hill House.

Locke & Key segue 3 fratelli che, dopo la morte del padre, si trasferiscono nella casa dei propri antenati in Massachusetts. Qui scopriranno segreti e chiavi magiche che sbloccano poteri speciali, ma un demone è alla ricerca di queste chiavi e non si fermerà davanti a nulla per averle.

I protagonisti sono interpretati da Emilia Jones (Alice Ward in Utopia), Jackson Robert Scott (Georgie Denbrough nel film It) e Connor Jessup (Ben Mason in Falling Skies).

Fonte: EW

 

High Fidelity – 14 febbraio

È una romantic comedy distribuita da Hulu e reboot del film High Fidelity (da noi Alta Fedeltà) del 2000, tratto dal romanzo omonimo di Nick Hornby. Le showrunner della serie sono Veronica West e Sarah Kucserka, che nel 2007 hanno vinto il WGA Awards per Ugly Betty.

Zoë Kravitz (Bonnie Carlson in Big Little Lies) è Rob, proprietaria di un negozio di dischi in una Brooklyn sempre più gentrificata. In queste 10 puntate la vediamo cercare le risposte alle grandi domande su amicizia, amore, relazioni, appuntamenti, sesso, mentre prova a dimenticare il suo unico vero amore.

Nel cast ci sono: Jake Lacy (Ron in Fosse/Verdon), Da’Vine Joy Randolph (Rhonda in On Becoming a God in Central Florida) e David Holmes (Cody Miller in Mindhunter).

Due piccole curiosità: nel libro e nel film Rob è un uomo; sarà interessante vedere come cambia la prospettiva su «all the stuff that matters in life». Inoltre, nella pellicola di Stephen Frears, Lisa Bonet interpreta la cantante Marie deSalle, e sapete chi è Lisa Bonet? La madre di Zoë Kravitz! Chissà se comparirà come guest star!

Fonte: Deadline

 

ZeroZeroZero – 14 febbraio

È una serie Sky Original di 8 episodi, in onda su Sky Atlantic, diretta da Stefano Sollima (Gomorra – La serie e Romanzo Criminale – La serie) e tratta dal romanzo-inchiesta ZeroZeroZero di Roberto Saviano.

Questo thriller drama, prodotto da Sky, Amazon Studios e Canal+, segue il viaggio di un carico di cocaina, dal momento in cui un potente clan della ‘ndrangheta decide di acquistarlo, fino a quando viene consegnato e pagato, esplorando i legami tra economia legale e illegale.

Tre continenti (America, Europa e Africa), sei lingue (inglese, spagnolo, italiano, francese, wolof e arabo) e un cast internazionale: Gabriel Byrne (Bill Ward in War of the Worlds), Andrea Riseborough (Evangeline in Bloodline), Dane DeHaan (Jesse D’Amato in In Treatment), Tcheky Karyo (Papa Giovanni XXII in The Name of the Rose), Francesco Colella (Leonardo in Trust) e Diego Cataño (La Quica in Narcos).

Fonte: Sky

 

Intelligence – 18 febbraio

È una sitcom di 6 episodi in onda su Sky One, creata dal comico inglese Nick Mohammed, che l’ha prodotta insieme al co-protagonista David Schwimmer (Ross Geller in Friends e che abbiamo visto più recentemente in Will & Grace e American Crime Story).

Schwimmer veste i panni di un ambizioso e arrogante agente del NSA, che dagli Stati Uniti arriva al Government Communications Headquarters a Cheltenham, l’agenzia governativa che si occupa di sicurezza, spionaggio e controspionaggio nell’ambito delle comunicazioni. Qui si troverà a lavorare fianco a fianco con Joseph (Nick Mohammed), un imbranato analista informatico, per combattere insieme il cyber terrorismo.

Fonte: Radio Times

 

Hunters – 21 febbraio

È la serie drama di 10 episodi disponibile su Amazon Prime Video, creata da David Weil e prodotta da Jordan Peele, il regista di Us e Get Out, che abbiamo visto nel revival di The Twilight Zone nel ruolo di presentatore.

Al Pacino è Meyer Offerman, il co-fondatore di una banda di cacciatori di nazisti nella New York del 1977. Quando la nonna di Jonah Heidelbaum viene uccisa, il ragazzo (Logan Lerman, Charlie in The Perks of Being a Wallflower) viene reclutato da Meyer: scoprirà che in America vivono centinaia di nazisti che complottano per instaurare il Quarto Reich negli Stati Uniti.

A completare il cast ci sono: Josh Radnor (Ted Mosby in How I Met Your Mother), Tiffany Boone (Mandy Lang in The Following), Carole Kane (Lillian Kaushtupper in Unbreakable Kimmy Schmidt), Saul Rubinek (Louis B. Mayer in The Last Tycoon), Jerrika Hinton (Dr. Stephanie Edwards in Grey’s Anatomy) e Dylan Baker (Colin Sweeney in The Good Wife).

Fonte: TV Line

 

I’m Not Okay with This – 26 febbraio

È una teen dramedy soprannaturale di 8 puntate da 30 minuti, tratta dalla graphic novel di Charles Forsman (autore del minicomic The End of the Fucking World), adattata per Netflix da Jonathan Entwistle (uno dei registi di The End of the Fucking World) e Christy Hall.

Sydney (Sophia Lillis, Camille Preaker da ragazza in Sharp Objects) è una teenager alle prese con i classici problemi dell’adolescenza: la scuola, la famiglia, la sessualità e… l’improvvisa comparsa di superpoteri! Perché la vita non è già abbastanza complicata.

Insieme a Sophia Lillis vedremo: Wyatt Oleff (Stanley Uris nel film It), Sofia Bryant (Yesha Dargis in The Good Wife), Kathleen Rose Perkins (Carol Rance in Episodes), Aidan Wojtak-Hissong (Frank in Falling Water) e Richard Ellis (Alex Peters in Should I Do It?).

Fonte: TV Line

 

Quali di queste serie vedrete? Scrivetelo nei commenti!

NDR: Al momento la sezione commenti è disabilitata per problemi tecnici, risolveremo presto, promesso!

The following two tabs change content below.

mangi

Ex traduttrice e resyncher di Italiansubs. Cito continuamente dialoghi e scene di serie TV, ma nessuno coglie mai i riferimenti ¯\_(ツ)_/¯. Serie del cuore: Boris, The Killing e qualsiasi cosa abbia sceneggiato Phoebe Waller-Bridge.

Ultimi post di mangi (vedi tutti)

Torna su