Cinema

Everest – Recensioni da Venezia 72

Come l’anno scorso, il sottoscritto si trova alla Mostra del Cinema di Venezia per regalarvi in anteprima le recensioni dei film più attesi.

20588-Everest_1_-_courtesy_of_Universal_Pictures Il film sulla vera storia della tragica spedizione sul Monte Everest del 1996 apre oggi la Mostra Internazionale del Cinema Di Venezia. Ben diretto da Baltasar Kormákur e sorretto da un solido cast, Everest mantiene un tono documentaristico scevro della spettacolarità tipica di Hollywood. A parlare sono i fatti e le bellissime immagini riprese sul Monte Everest. Gli sceneggiatori William Nicholson e Simon Beaufoy, entrambi premi Oscar, riescono a raccontare i fatti in maniera imparziale, senza attribuire a uno dei protagonisti la vera colpa per i fatti avvenuti. Nessuno passa neanche come un eroe, i personaggi sono solo esseri umani, mossi dalla primordiale voglia di sfidare loro stessi e la natura. Natura che non è cattiva come quella di Leopardi, ma semplicemente brutale e imprevedibile. Sembra quasi che il “colpevole” sia proprio quella voglia continua di competizione insita nella natura umana che difficilmente si riesce a tenere a bada. Unico difetto del film sono i protagonisti, che risultano alquanto anonimi, finendo così per spezzare la tensione e il coinvolgimento che i fatti e le immagini riescono invece a dare. Il ricco cast comprende Jake Gyllenhaal, Josh Brolin, Kiera Knightley, Jason Clarke, Emily Watson e Sam Worthington.

Il film uscirà il 24 settembre. Vi lascio qui sotto il trailer.

The following two tabs change content below.

Jacopo Msn

Jacopo Mascolini, laureato al DAMS di Roma e su ItasaBlog dal 2014, sta studiando alla Scuola Holden di Torino per diventare uno sceneggiatore di serie TV.
1 Commento
Torna su