Game of Thrones

Game of Thrones: riassunto delle puntate precedenti

Dopo quasi un anno siamo pronti a immergerci di nuovo nella saga di George R. R. Martin: facciamo il punto della situazione ricordando dove è arrivata la storia alla fine della quarta stagione.

SPOILER ALERT FINO ALLA FINE DELLA QUARTA STAGIONE DELLA SERIE

AD APPRODO DEL RE
Approdo del ReCersei riesce finalmente ad affrontare suo padre. Gli ribadisce che non ha intenzione di sposare Loras Tyrell e trasferirsi ad Alto Giardino; non vuole abbandonare suo figlio, Re Tommen, nelle grinfie della seducente Margaery Tyrell. Quando Tywin cerca di persuaderla, come suo solito, ecco che lei sfodera la carte incesto, minacciandolo di rivelare pubblicamente la vera natura del suo rapporto con Jamie. Subito dopo la discussione, Cersei corre tra le braccia di suo fratello senza alcun timore.

Tyrion si è ormai rassegnato al suo destino di condannato a morte ma, per sua fortuna, Jamie lo aiuta a scappare dalla prigione in cui attende l’esecuzione. Prima di fuggire, il Folletto, ha però un conto in sospeso con il padre. Quando, entrando nella camera di Tywin, trova l’amata e mai dimenticata Shae distesa nuda sul suo letto, sorpreso e furioso la strangola a morte. Dopo averla uccisa prende in mano una balestra e va in cerca di suo padre trovandolo nelle latrine: Tywin Lannister muore, quindi, trafitto da due frecce al cuore per mano del suo stesso figlio, vendicatosi dopo anni di soprusi. Tyrion è ora in fuga inscatolato nel carico di una nave diretta verso un porto sconosciuto, al di là del Mare Stretto, insieme a Varys.

SULLA STRADA PER LA VALLE DI ARRYN E A NIDO DELL’AQUILA
Nido dell'AquilaIl cammino di Brienne e Podrick s’incrocia casualmente con quello di Arya e il Mastino. Brienne, ricordando la promessa fatta a sua madre Catelyn, cerca di convincere Arya a seguirla ma Sandor, accorgendosi che la spada della donna è forgiata con l’oro dei Lannister, si oppone. Inizia così una battaglia senza esclusioni di colpi tra il Mastino e Brienne, dalla quale quest’ultima esce vincitrice. La vittoria però è vana. Arya, infatti, abbandonando il suo compagno d’avventura ad una morte solitaria, scappa via. La giovane Stark è su una nave direzione Braavos, grazie all’aiuto della moneta donatale da Jaqen H’ghar e alla formula “Valar Morghulis” che le hanno fatto guadagnare un passaggio.

Ditocorto, dopo aver complottato con Olenna Tyrell per uccidere Re Joffrey e dopo aver lanciato sua moglie Lysa Arryn dalla Porta della Luna, sembra aver preso il comando della Valle di Arryn. Questo grazie anche all’aiuto di Sansa Stark che, con la sua testimonianza ai lord della Valle, è riuscita a scagionarlo accusando sua zia Lysa di suicidio. Baelish, da sempre innamorato di sua madre Catelyn, ora sogna Sansa al suo fianco.

VERSO GRANDE INVERNO
Grande InvernoRamsay Snow riesce, con l’aiuto del suo fedele servo Reek, Theon Greyjoy, a conquistare il castello di Moat Cailin: il castello è l’unica strada per poter accedere alle vaste pianure desolate del nord, quindi è un punto di altissima importanza strategica. Ramsay consegna il castello appena conquistato nelle mani del nuovo Protettore del Nord, Roose Bolton. Per ripagare la sua lealtà, questi legittima suo figlio: Ramsay è ora un Bolton. Padre e figlio, a capo del loro esercito, si dirigono verso la loro nuova casa, Grande Inverno.

OLTRE LA BARRIERA E A CASTELLO NERO
Castello NeroJon Snow è diretto a nord con la missione di uccidere Mance Rayder e fermare l’avanzata dei Bruti. Giunto al loro accampamento egli finge di voler negoziare ma, quando Mance capisce le reali intenzioni di Jon, i due vengono interrotti dall’esercito di Stannis Baratheon che, avendo rivolto la sua attenzione a Nord, con al suo fianco Melisandre e ser Davos Seaworth riesce a sconfiggere l’esercito dei Bruti e a imprigionare Mance. Tornati a Castello Nero, Aemon celebra i funerali e si bruciano i corpi dei Guardiani della Notte uccisi durante la battaglia contro i Bruti. Jon prepara allora una pira per Ygritte, fuori dal castello, e finalmente si concede qualche lacrima che tratteneva da tempo.

Bran, Hodor, Jojen e Meera arrivano finalmente a destinazione. Quello che vedono all’orizzonte è un maestoso albero illuminato dal sole e ricoperto da foglie rosse: un’oasi tra la neve del Nord. Il gruppo però, mentre cerca di raggiungerlo, è improvvisamente attaccato da alcuni non morti e Jojen viene ferito mortalmente. I tre superstiti riescono a fuggire verso le caverne situate sotto l’albero, luogo in cui gli spettri non possono entrare, grazie all’aiuto di una Figlia della Foresta che successivamente accompagna Bran al cospetto di un uomo anziano. L’uomo altri non è che la manifestazione umana del Corvo a Tre Occhi e rivela al ragazzo la sua futura capacità di volare.

A MEEREEN
Meereen Daenerys Targaryen è costretta ad affrontare una delle più grandi difficoltà del suo cammino. Dopo aver scoperto l’antico tradimento del fidato Jorah Mormont e dopo aver concesso a malincuore a un ex schiavo il permesso di essere rivenduto al suo padrone, deve anche far fronte ad una complicata crisi familiare. Drogon, il drago nero, è scappato e sta devastando la zona, mietendo vittime anche tra gli uomini. La Madre dei Draghi è quindi costretta a rinchiudere e incatenare, nelle segrete della città, gli altri due rimasti con lei, in modo che non possano nuocere agli abitanti.

Curiosi di sapere cosa succederà in questa stagione nella lotta per la conquista del trono di spade? Non temete, l’attesa è praticamente finita!

Vi lascio con il trailer.

The following two tabs change content below.

Tita0188

Blogger di ItaSA da luglio 2014, dipendente seriale con un debole per il British (English do it better!), poco propensa a navicelle spaziali,alieni, post apocalittici e supereroi. Per il resto del tempo mi occupo di pubbliche relazioni e scrivo qua e là sul web e non solo. Sono una pigra cronica e, oltre alle serie Tv, amo leggere, viaggiare, cinema e teatro.
11 Commenti
Torna su