Alcatraz

Gli Aperitivi: Alcatraz

torna l’appuntamento con le nostre schede/aperitivo delle novità. Questa volta diamo uno sguardo a Alcatraz, forse una delle serie più attese, opera di un certo J.J.  Abrams, in arrivo il 16 gennaio 2012 su Fox.

TRAMA: Rebecca Madsen (Sarah Jones) è una giovane detective del San Francisco Police Department. Un giorno indagando su un caso di omicidio, trova una connessione tra il suo caso e un criminale della vecchia prigione di Alcatraz, dato per morto da decenni. Ma allora cosa ci fa la sua impronta digitale sulla vittima del suo caso? Incuriosita da quella bizzarra coincidenza, la giovane inizia ad indagare più approfonditamente sull’ex detenuto Jack Sylvane , ma come cerca nuove prove, l’agente federale Emerson Hauser (Sam Neill) cerca di metterle i bastoni fra le ruote, salvo poi affiancarla a Lucy Banerjiie (Parminder Nagra), sua fidata collaboratrice e tecnico di laboratorio. Ma Rebecca si era già rivolta al Dr. Diego Soto (Jorge Garcia), esperto della prigione e quello che l’uomo ha da dirle è sorprendente:  non solo Sylvane è ancora vivo, ma da quando era ad Alcatraz non è mai invecchiato. E non è tutto, Rebecca non sa ancora che altri ex detenuti sono pronti a tornare dal passato.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Questa è una serie che può essere la serie dell’anno o uno dei flop più clamorosi, vuoi per la grossa attesa, vuoi per i nomi legati alla serie, vuoi perchè il pubblico sta cercando disperatamente una serie che gli faccia sentire meno la mancanza dell’amatissima od odiatissima Lost. E quì abbiamo un’isola, un attore del cast che era parte anche di Lost, lo stesso produttore, che in questi ultimi anni si è dato parecchio da fare riuscendo a volte bene a volte male. Per cui se le premesse sono anche buone, il rischio che il pubblico e la critica non approvino è pur sempre dietro l’angolo. La sottoscritta non lo aspetta come sostituto perchè non seguiva Lost, ma è intrigata dalla trama, poi se c’è un po’ di mistero, un po’ di drama e un po’ di crime per me è perfetta.

IL QUESITO:  La paura più grande è che la serie nonostante le ottime premesse, inizi a perdere spettatori perchè la trama invece di avanzare spedita in una qualche direzione, inizi a perdersi in puntate messe lì solo per fare numero, ma che di fatto non fanno avanzare la trama principale. Ultimamente sento spesso lamentele di ascoltatori che vogliono una serie totalmente a trama orizzontale, e visto quello che si sa fin’ora di questa serie, potrebbe essere la volta buona che verranno accontentati. Lo spauracchio di serie estremamente pubblicizzate, acclamate ed attese dal pubblico ma che si sono rivelati dei dicreti flop è dietro l’angolo, qualcuno ha parlato di Flashforward, in parte Terra Nova e The Event? Tanto per fare qualche nome…

IL VERDETTO: chi vi scrive è davvero speranzosa che possa rivelarsi un buon successo, d’altronde questa stagione tv, per quanto riguarda le reti broadcast a parte qualche piacevole scoperta si è dimostrata un po’ avara di serie degne di nota, sarebbe bello che questa Alcatraz finisse nell’elenco delle novità migliori della stagione, sulla carta presenta bene.

vi lascio con un piccolo assaggio della serie.

La serie arriva su Fox da lunedì 16 gennaio 2012 eccezionalmente con un doppio episodio.

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su