Aquarius

Gli Aperitivi: Aquarius

Pensavate di rimanere senza serie tutta l’estate? Non sia mai, oggi tocca ad Aquarius, NBC.

 

aquariusbisTRAMA:
Los Angeles, 1967. Sam Hodiak (David Duchovny), viene in soccorso di Grace Karn (Michaela McManus), una ex fidanzata che chiede il suo aiuto dopo la scomparsa della figlia sedicenne Emma (Emma Dumont). Le tracce portano Hodiak a incontrare degli hippie ribelli e poco inclini a collaborare con la polizia. È quindi costretto a farsi affiancare dai giovani poliziotti Brian Shafe (Grey Damon) e Charmain Tully (Claire Holt). Il gruppo darà per anni la caccia ad un allora anonimo Charles Manson (Gethin Anthony), una figura sbandata e carismatica; un aspirante musicista che diventerà il serial killer tristemente noto per la strage di Bel-Air, dove la sua “Manson Family” massacrò la giovane Sharon Tate all’ottavo mese di gravidanza e moglie del regista Roman Polanski, insieme ad altre quattro persone.

 

 

LA PRIMA IMPRESSIONE:
Un bel pilot, con belle musiche, bei costumi e un cast che convince sin da subito. Molto interessanti i ruoli del poliziotto d’esperienza (Hodiak) e del giovane idealista (Shafe). Mi ha convinto anche la bella Claire Holt e lo stesso attore che interpreta Manson, già visto in Game of Thrones nei panni di Renly Baratheon. Chi ama le serie a trama orizzontale potrebbe aver trovato qualcosa che valga la pena guardare questa estate.

IL QUESITO:
L’unica cosa che non mi spiego è la logica di mandare in onda un prodotto così piacevole e a prima vista ben curato, in un periodo così fuori dai soliti standard. Una serie del genere meritava una serata più consona nel palinsesto stagionale, non relegata in una sera d’estate dove magari avrà un riscontro più basso di quel che merita. Un’altra mossa che non mi è chiara è la scelta di mettere on line sul sito ufficiale NBC, e su altre piattaforme digitali per un periodo limitato, l’intera prima stagione di 13 episodi, dopo il debutto delle prime due puntate sul canale.

IL VERDETTO:
John McNamara (Common Law, Prime Suspect) è autore e produttore e ha scelto un buon cast su cui la fa da padrone senza dubbio l’amatissimo e indimenticato David Duchovny (X-Files, Californication) ma che lascia spazio anche agli emergenti Damon (Star-Crossed) e Holt (The Originals). La serie sembra davvero ben fatta, speriamo che anche il pubblico americano riconosca lo sforzo e apprezzi anche la messa in onda di un prodotto ben fatto, pur se fuori stagione.

E per finire, un promo:

La serie ha debuttato il 28 maggio 2015 sulla NBC con i primi due episodi, mentre a questo indirizzo trovere i sottotitoli sfornati da ItaSa. Fateci sapere cosa ne pensate con un commento!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su