CW

Gli Aperitivi: Star-Crossed

Siamo nel pieno della midseason ma la CW ha ancora un paio di serie da lanciare e dal 17 febbraio sono atterrati gli alieni di Star-Crossed.

star-crossedcwTRAMA: Il piccolo Roman ha solo 6 anni, quando l’astronave che trasporta lui ed i suoi concittadini di Atrians, precipita sulla Terra. Gli abitanti la prendono come un’invasione aliena e sono pronti a combattere con le armi. Durante uno scontro con i soldati, Roman fugge e si nasconde in una rimessa. Emery è una sua coetanea, lo trova infreddolito e spaventato, così decide di tenerlo nascosto. Tra i due nasce subito un’intesa, che viene brutalmente interrotta da un’irruzione delle forze dell’ordine che non hanno pietà del piccolo e gli sparano davanti alla sua amichetta, che da quel giorno lo crede morto. Dieci anni dopo, a seguito di un progetto di integrazione, vengono selezionati sette adolescenti della popolazione aliena, per frequentare il college vicino alla zona dove vivono, il Sector. Quel giorno torna a scuola dopo 4 anni anche Emery (Aimee Teegarden). La ragazza ci mette poco a scoprire che il suo amichetto è ancora vivo ed è uno dei nuovi studenti. Per Roman (Matt Lanter) il tempo sembra non essere passato, riconosce subito quella ragazza gentile come la bimba che ha cercato di proteggerlo dai soldati cattivi. Dopo un iniziale sconcerto, i due giovani sembrano ritrovare la sintonia del passato, ma appartenere a due razze diverse che sembrano non volere mai trovare pace non renderà facile il loro rapporto, che si fa ogni giorno più profondo.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Parliamoci chiaro: è CW, che ha un target che ben conosciamo. È una serie per teenager, quindi non ci si può aspettare chissà che meraviglia, ma la prima impressione è positiva. Ci sono un principio di trama orizzontale e una mitologia della popolazione aliena, che se ben sviluppata può essere un bell’aiuto alla classica storia impossibile tra ragazzo alieno che si innamora ricambiato di un’umana, con terzo incomodo umano che non ha speranze, genitori contrari, amici odiosi. Tutto previsto e già visto, l’ombra di Roswell e di un triangolo tanto amato dal canale è già più che presente. Ma il pilot, nonostante tutto, dimostra di avere un paio di colpi di scena che potrebbero dare una spinta in più alla serie.

IL QUESITO: Quello che mi domando è: quanto crede la CW in questa serie? Perché l’ha messa in midseason, senza un traino decente, nella serata che sta diventando peggio che la bestia nera del venerdì? Il lunedì per la CW non funziona, soprattutto in questa stagione, e se poi ci aggiungiamo il carico da novanta delle Olimpiadi contro al debutto e di The Voice dalla settimana dopo, sembra davvero che sia stata mandata al macello perché “oramai l’abbiamo prodotta e prima o poi bisognava mandarla in onda”.

IL VERDETTO: Il pilot nonostante tutto è intrigante, i protagonisti principali sono due attori piuttosto conosciuti ed amati e la chimica tra i due è forte. Se la serie puntasse un po’ di più sulla mitologia, oltre che sull’onnipresente triangolo, potrebbe rivelarsi meglio di quello che si può pensare. Purtroppo gli ascolti non sembrano essere incoraggianti, vedremo nelle prossime puntate se ci sarà un’ulteriore tracollo o se saprà garantirsi un futuro un po’ più lungo dei tredici episodi previsti per questa prima e speriamo non unica stagione.

E per finire… un promo!

La serie ha debuttato il 17 febbraio 2014 e trovate i sottotitoli in home, su ItaSA.

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su