Recensioni

Gli Aperitivi: The Librarians

E mentre tutte le broadcast mandano in pausa le loro serie per le feste natalizie, ci pensa TNT a tenerci compagnia. È arrivata The Librarians!

the-librarianslocandinaTRAMA: La serie è un ideale seguito della trilogia di film quasi-omonimi di qualche anno fa e che vedevano come protagonista Flynn Carsen (Noah Wyle), The Librarian, ossia “il bibliotecario”. Carsen fa parte della Metropolitan Public Library, un’organizzazione segreta che da sempre proteggere la magia dal resto del mondo. Flynn si ritrova affidato a una guardia del corpo, la bella Eve Baird (Rebecca Romijn), un’agente dell’antiterrorismo con la quale scopre che qualcuno sta prendendo di mira potenziali candidati all’organizzazione. I due si mettono così sulle tracce di Jake Stone (Christian Kane), esperto in storia antica, Cassandra (Lindy Booth), che ha il potere di compiere elaborazioni incredibili con il cervello, e Ezekiel Jones (John Kim) ladro ed esperto di tecnologie, per cercare di salvargli la vita. Il cattivo dietro a tutto è Dulaque (Matt Frewer), un’immortale che guida la Fratellanza del Serpente.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Sembra di avere a che fare con un mix ben riuscito tra la trilogia dei film, le atmosfere misteriose e divertenti di Warehouse 13 e un pizzico di ironia presente nell’amata Leverage chiusa dal canale un paio di anni fa. I protagonisti sono tutti ben caratterizzati, gli attori sono molto adatti al ruolo e spicca su tutti il personaggio di Flynn che, come prevedibile, almeno per ora non è un regular, dato che Wyle ha ancora la sua serie da girare (Falling Skies, per i meno attenti). Una nota di merito va a Kane, che è senz’altro il personaggio più riuscito.

IL QUESITO: È probabile che in ogni episodio il team si occuperà di un oggetto misterioso e magico, un po’ come già succedeva per la serie del Magazzino. Questo strizzare l’occhio alla serie tanto amata e chiusa da Syfy potrebbe essere un elemento di richiamo per chi ne sente la mancanza, e avere pubblico in più è sempre una cosa buona. L’unico eventuale difetto potrebbe essere non avere un elemento di collegamento tra tutte le puntate, qualcosa che aiuti ad andare al di là della struttura procedurale. Non so quanto possa restare intrigante l’attuale storyline sulla Fratellanza.

IL VERDETTO:  Il doppio episodio è stato un successone per il canale. Senz’altro la serie è riuscita ad attirare l’attenzione del pubblico che ha sempre apprezzato la trilogia di film. Inoltre il cast è buono, i personaggi sono interessanti e se riusciranno a mescolare i casi settimanali con la trama orizzontale, potremmo aver trovato un degno sostituto di Warehouse 13. Anche senza il furetto.

Ecco a voi il trailer della serie!

The Librarians ha debuttato il 7 dicembre su TNT e qua trovate i sottotitoli di ItaSA!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su