MTV

Gli Aperitivi: The Shannara Chronicles

L’anno nuovo è appena iniziato ed è già arrivata un’attesa novità telefilmica, questa volta grazie a MTV andiamo a conoscere un mondo magico. Benvenuta The Shannara Chronicles.

LA TRAMA

shannarapeopleSiamo lontani centinaia di anni, dopo la distruzione della civiltà come la conosciamo noi, e seguiamo le vicende della Amberle Elessedil (Poppy Drayton), principessa elfa, nipote del re Eventine Ellessedil (John Rhys-Davies). La ragazza legherà il suo destino con Wil Ohmsford (Austin Butler), un mezzo elfo, e con Eretria (Ivana Baquero), giovane vagabonda che vive sotto il comando di Cephelo (James Remar), un importante capo clan di nomadi. I tre giovani vengono convinti da Allanon (Manu Bennett), ultimo druido di Paranor a intraprendere un viaggio per salvare Eterea e fare in modo di proteggere le Quattro Terre da un’invasione demoniaca. La serie è l’adattamento televisivo del secondo libro della saga di Terry Brooks, Le pietre magiche di Shannara (1982). La saga si compone ad oggi in totale di ben 27 libri, divisi in vari filoni, con il 28 previsto a giugno 2016 negli USA.

LA PRIMA IMPRESSIONE

Questo doppio episodio di presentazione è stato una piacevole scoperta. Onestamente non mi aspettavo tanta cura nelle scenografie e negli effetti speciali. Forse ero un po’ prevenuta e non ritenevo che MTV avesse un budget così imponente per questa saga. Gli attori sono credibile nei loro ruoli, qualcuno più di altri, e la trama si fa interessante fin da subito. Sembrano abbastanza evidenti i rimandi ad altre saghe più o meno note e amate, ma questo non disturba la visione nell’insieme.

IL TASTO DOLENTE

Sono essenzialmente due, i tasti dolenti. Il primo è che sembra che la serie TV si discosti un po’ dalla saga cartacea e, come succede ogni volta in questi casi, il fan è già pronto a urlare tutto il suo disappunto. Poco importa se la trasposizione sullo schermo funziona meglio con questo nuovo adattamento, i fedelissimi saranno sempre e comunque scontenti. L’altra nota dolente è che questa versione sembra essere un po’ più teen drama rispetto all’originale, si intravede già un triangolo all’orizzonte che, se non gestito bene, potrebbe risultare fastidioso e dare un motivo in più allo spettatore per cambiare canale.

IL VERDETTO

Nonostante questa produzione non sia esente da difetti, mi sento di promuoverla. Mancava da tempo un fantasy con una bella mitologia di fondo e solo per questo merita un applauso. Si vede l’impegno e anche il discreto dispiegamento di finanze per la produzione. La trama procede spedita, pur essendo chiaramente rivolta a un pubblico più giovane. Per me merita almeno la visione del pilot, solo così si potrà decidere se il prodotto non fa per noi e cambiare canale. L’accoglienza non è stata eccelsa, ma in linea con altre produzioni del canale. Come sempre, per qualche risultato in più, dovremo aspettare qualche altra puntata.

IL TRAILER

La serie ha debuttato il 5 gennaio 2016 su MTV e in home trovate già i sub per il doppio episodio!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su