Boardwalk Empire

Lo Strillone di mercoledì 5 marzo

Lo Strillone è la rubrica di ITASA Blog che ogni mattina vi dà la sveglia con le notizie più importanti della giornata precedente. Questi i temi di martedì 4 marzo.

  • L’attesissima Gotham continua ad arruolare: David Mazouz (Touch), Camren Bicondova e Drew Powell sono stati ingaggiati per tre ruoli ricorrenti nella nuova serie targata Fox. Il dodicenne Mazouz interpreterà il giovane Bruce Wayne dei fumetti, che ben presto crescerà diventando il tanto famoso cavaliere oscuro che conosciamo. Camren Bicondova sarà Selina Kyle, meglio conosciuta come Catwoman, mentre Drew Powell vestirà i panni del cattivo Butch Gilzean, l’ambizioso, intelligente e scaltro braccio destro del boss Fish Mooney (interpretato da Jada Pinkett Smith). Fonti: deadline.com, deadline.com (in inglese)
  • USA Network ordina 10 episodi di una serie ideata da Sean Jablonski (Suits, Nip/Tuck), dal titolo ancora ignoto. Con protagonista Matt Passmore (The Glades), la serie drama si incentrerà su un matrimonio vittima del tempo e ormai ristagnante. Fonte: deadline.com (in inglese)
  • Guest star per Two and a Half Men: Mila Kunis e Ashton Kutcher “di nuovo” insieme. Dopo That’s ’70s Show, la coppia (sia nella serie che nella realtà) ritorna sul piccolo schermo in un prossimo episodio, nel quale Mila Kunis sarà Vivian, una bellissima e giovane ragazza giramondo che percepirà un’inattesa scintilla tra lei e Walden (Ashton Kutcher). Peccato che lui sia già promesso ad un’altra… Fonte: ew.com (in inglese)
  • Proprio alla vigilia dell’uscital di 300 – L’alba di un impero, il regista Zack Snyder parla al Los Angeles Times di un altro attesissimo sequel: Man of Steel 2 (ovvero Batman vs. Superman). In risposta alle tante critiche mosse a proposito di questo reboot così azzardato e del fatto che i due eroi non siano mai coesistiti nella realtà cinematografica, Snyder dichiara: “Tra un mesetto inizieremo le riprese e non vedo l’ora di vedere due realtà e due eroi così diversi entrare in contatto nello stesso universo. Da fan, è una grandissima opportunità per me”. Snyder continua, questa volta rivolgendosi alle critiche sugli attori scelti e in particolare su Jesse Eisenberg, scelto per interpretare Lex Luthor: “Sappiamo cosa stiamo facendo e di chi abbiamo bisogno, seguendo le linee della sceneggiatura. Non sono pazzo, so di cosa hanno bisogno i personaggi da un punto di vista mitologico e credo che Jesse sia perfetto per Lex. Non dimentichiamoci che è stato candidato all’Oscar, non ho preso il primo amico che mi capitava a tiro! È un fuoriclasse”. Il sequel di Man of Steel è previsto per maggio 2016. Fonte: latimes.com (in inglese)
  • Christina Kirk (Girls) approda su NBC nella nuova comedy A to Z, nei panni di Lydia, la general manager di un’azienda di incontri online. La serie racconta la storia d’amore tra Andrew e Zelda, dal primo incontro fino alla definitiva rottura. Yara Shahidi, la giovane Olivia Pope in Scandal, invece, sarà protagonista di una nuova serie targata ABC, una comedy improntata su un uomo di colore (Anthony Anderson) che lotta ogni giorno per far crescere bene i propri figli e a dar loro un’identità culturale, nonostante le continue contraddizioni e gli ostacoli da parte della moglie, del padre vecchio stampo e dei figli stessi.
    Fonte: deadline.com (in inglese)
  • Jack Huston (American Hustle, Boardwalk Empire), Rose Leslie (Game of Thrones, Utopia), Andrew Buchan (Broadchurch) e Daniel Mays (Mrs Biggs, Welcome to the Punch) faranno parte del cast della nuova miniserie ITV The Great Fire, ispirata agli eventi del 1666 quando Londra fu rasa al suolo in una settimana a causa di un terribile incendio. La serie esplorerà le vite e gli amori di alcuni personaggi, sia storici che inventati, e nell’arco di quattro giornate racconterà di come la città abbia tentato di sopravvivere all’inferno di fuoco, oltre alle minacce contro la monarchia. The Great Fire è scritto da Tom Bradby, prodotto da Gina Cronk (The White Queen) e diretto da Jon Jones (Lawless, Mr. Selfridge). Oltre a già citati, tantissimi attori noti faranno la loro comparsa nella miniserie: Charles Dance (Game of Thrones), Andrew Tiernan (Ripper Street), David Shofield (Da Vinci’s Demons) e moltissimi altri. Fonte: deadline.com (in inglese)
  • Jason Dohring, il Logan di Veronica Mars, si fa intervistare sull’ormai imminente pellicola cinematografica che uscirà nelle sale il 14 marzo. “In questi anni, Rob [Thomas, il creatore della serie, N.d.R.] mi ha sempre detto di tenermi libero perché l’occasione per un film sarebbe potuta arrivare in qualunque momento. Non conoscevo Kickstarter e il giorno in cui partì la raccolta fondi me ne dimenticai. Subito dopo iniziarono a telefonarmi per dirmi che stava avendo un enorme successo e io non riuscivo a crederci”. Evitando spoiler, l’attore introduce anche quello che vedremo al cinema: “Nel film, ambientato dieci anni dopo la fine della serie, Logan sarà il sospettato numero uno per l’omicidio della sua ragazza e dovrà ricorrere all’aiuto di Veronica per uscirne pulito. Inoltre in questi anni Rob ha inserito rimandi alla serie anche in altri show, quindi che i fan di Veronica Mars stiano all’erta durante tutta la visione del film!” Infine una confessione: “Prima dell’inizio delle riprese mi sono riguardato tutta la serie e in un paio di occasioni sono dovuto tornare indietro perché certe cose non mi tornavano!” Fonte: indiwire.com (in inglese)
  • Steve Buscemi, Nucky Thompson di Boardwalk Empire, e David Chase, creatore di The Sopranos, dicono la loro sulla figura dell’antieroe sul piccolo schermo. E, diciamocelo, loro di antieroi ne sanno qualcosa. “Non credo che Nucky si consideri una persona cattiva”, dice Buscemi. “Lui si vede più come un uomo d’affari, o come un politico che deve mandare avanti la città e crede che quello sia il modo di farlo. Gli piace il potere e gli piace essere quel tipo di persona”. Opinione contraria invece quella di Chase sulla famiglia protagonista di The Sopranos: “Secondo me per Tony e gli altri non è così. Sanno di essere dei mafiosi e ne traggono piacere. Dentro di loro sanno che non è quello il verso di fare le cose. Si rendono conto di essere dei criminali, ma pensano di essere più furbi del resto del mondo e se ne fottono”. Fonte: indiewire.com (in inglese)

Le notizie di oggi si concludono qua. Vi aspetto qua anche domani, ma nel frattempo vi invito a recuperare lo Strillone di ieri.

The following two tabs change content below.

Bettaro

Nerd e fisico, ma più simpatico di quelli di TBBT. Marvel fan, Star Wars fan, Halo fan. Stregato da Arrested Development e Life on Mars. Su ItaSA Blog dal 2012, sono dietro a ogni pessima decisione editoriale.
3 Commenti
Torna su