Banshee

Gli Aperitivi: Banshee

Dalla mente creativa di Alan Ball, ecco una nuova produzione per il canale Cinemax. Ambientato in una cittadina dove ogni abitante sembra nascondere qualcosa, vi presentiamo Banshee.

TRAMA: Dopo aver scontato 15 anni per una rapina finita male, un uomo (Antony Starr) finalmente viene liberato ed il suo primo pensiero è quello di rintracciare l’ex fidanzata e complice Ana. La ritrova con l’aiuto dell’amico Job (Hoon Lee), nella città di Banshee, in Pennsylvania. Ora si fa chiamare Carrie (Ivana Milicevic) è la moglie del procuratore distrettuale Gordon Hopewell (Rus Blackwell) e ha due figli. Braccato dagli scagnozzi del malavitoso Mr Rabbitt (Ben Cross) che 15 anni prima ha cercato di rapinare e che vuole la sua vendetta, si imbatte nel nuovo sceriffo locale, Lucas Hood (Griff Furst) ma durante uno scontro a fuoco con due delinquenti locali, il neo sceriffo rimane ucciso. Così il ladro assume l’identità di Lucas Hood e da quel momento diventa il nuovo sceriffo della città e fa la conoscenza dei suoi nuovi colleghi Brock Lotus (Matt Servitto), Emmett Yawners (Demetrius Grosse) e Siobhan Kelly (Trieste Kelly Dunn) e dell’uomo d’affari poco raccomandabile Kay Proctor (Ulrich Thomsen).

LA PRIMA IMPRESSIONE: L’atmosfera della serie ricorda un po’ Twin Peaks, un po’ la stessa True Blood, sempre di Ball. La storia parte subito in quarta, ci presenta sommariamente i personaggi principali e subito emerge che tutti gli abitanti che conosciamo hanno qualcosa da nascondere. Insomma, la trama è intrigante, i personaggi validi e per ora anche questa serie è senz’altro da mettere in lista.

IL QUESITO: In realtà se non ci sono grosse perdite di pubblico, è una serie che va su un canale via cavo, che ha senz’altro più libertà di azione e se non si perdono in filler, la trama di partenza ha già materiale per una bella prima stagione, i colpi di scena non mancano.

IL VERDETTO: Il pilot è convincente, la storia anche, i protagonisti sono interessanti. Nonostante il cast non abbia nomi di gran richiamo, sembra che Alan Ball dopo il noto True Blood abbia per le mani un’altra storia che può diventare una serie interessante. Come sempre agli spettatori sarà riservato il giudizio finale.

E come al solito finiamo con un promo!

La serie ha debuttato l’11 gennaio 2013 su Cinemax ed è già disponibile anche su Itasa!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su