Blindspot

Gli Aperitivi: Blindspot

Tempo di regali anticipati, oggi tocca a Blindspot, una delle novità autunnali di NBC. Potevamo lasciare indietro una delle serie più promettenti dell’anno? Ovviamente no, quindi ve lo presentiamo.

TRAMA
blindspotjaneAl centro di Times Square viene ritrovata una bella ragazza nuda (Jaimie Alexander), completamente coperta da tatuaggi e priva di memoria. Tra i tanti tatuaggi spicca il nome dell’agente dell’FBI, Kurt Weller (Sullivan Stapleton), il quale viene chiamato a indagare sul caso. Presto l’agente scoprirà che ogni singolo tatuaggio di Jane Doe (è il nome che viene dato alle donne senza identità) è legato a un caso irrisolto. Ad aiutare Kurt troviamo anche gli agenti  Tasha Zapata (Audrey Esparza), Edgard Reed (Rob Brown) e il suo capo Bethany Mayfair (Marianne Jeanne-Baptiste), oltre al Dottor Borden (Ukweli Roach) e a Patterson (Ashley Johnson).

LA PRIMA IMPRESSIONE

L’ho trovato uno dei migliori pilot dell’anno. Gli attori sono molto convincenti, la trama riesce a dare il meglio di sè con qualche risposta e tantissime domande. Gli attori protagonisti sono molto adatti al ruolo, i comprimari sembrano validi e la trama si presenta accattivante. C’è qualche colpo di scena ben dosato e qualche eccesso per cui si chiude volentieri un occhio. Per certi versi ricorda un po’ il pilot di The Blacklist ma forse questo è addirittura più intrigante. Non aggiungo altro perchè dovete scoprire da soli i dettagli.

IL QUESITO

L’unico dubbio che ho è che non vorrei diventasse il solito procedurale inutile, relegando la bella trama orizzontale a fare da tappabuchi. Da quello che si vede nel pilot, ma è solo una sensazione, gli stessi casi del giorno potrebbero essere in qualche modo parte integrante del mistero e questo sarebbe un gran punto a favore. Fare una serie fortemente serializzata è sempre un gran rischio e più volte nella scorsa stagione NBC ha provato a dare al pubblico una serie che ricreasse un po’ le atmosfere di The Blacklist ma sono state tutte cancellate. Con questa potrebbero aver fatto centro.

IL VERDETTO

Dietro la serie ci sono comunque nomi di un certo peso, Greg Berlanti (Arrow, The Flash, Supergirl), Sarah Schechter (The Flash, Supergirl) e Martin Gero (Stargate Atlantis, Dark Matter). Impossibile fare previsioni oggi, il debutto sarà solo tra più di un mese, ma il traino di The Voice potrebbe portare pubblico e assicurare una stagione completa; le premesse sembrano meritevoli, vedremo più avanti. Se volete qualche curiosità in più, vi ricordo l’articolo fatto in occasione del Comic-Con di San Diego un mese fa.

Per finire il promo!

La serie debutterà lunedì 21 settembre su NBC ma trovate già i nostri sottotitoli in home.

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

11 Commenti
Torna su