AMC

Gli Aperitivi: Low Winter Sun

Tra poco sarà la nuova stagione a travolgerci di serie tv, ma le cable continuano a sfornare novità; per AMC è il momento di Low Winter Sun.

 

low-winter-sun-frank joeTRAMA: Frank Agnew (Mark Strong) lavora per la Omicidi di Detroit. Quando scopre che il collega Brendan McCann (Michael McGrady) ha brutalmente ucciso la prostituta di cui si è innamorato, non ci mette molto a farsi convincere dal collega Joe Geddes (Lennie James) a ideare il delitto perfetto e ucciderlo. Ma la morte di Brendan mette in moto tutta una serie di complicazioni ed eventi che Frank non poteva prevedere. Quel mattino al distretto arriva anche Simon Boyd (David Costabile) dagli Affari Interni,  pronto a indagare su un giro di poliziotti corrotti; la cosa allarma Charles Dawson (Ruben Santiago-Hudson), il capo di Frank, e mette in agitazione anche Dani Kahlil (Athena Karkanis), una collega del distretto. All’esterno stanno a guardare Damon Callis (James Ransone), giovane e aspirante boss con la moglie Maya (Sprague Grayden), e Nick Paflas (Billy Lush), braccio destro di Damon.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Violento, crudo, esattamente quello che ci si aspetta da un pilot del genere, dove non si ha una distinzione tra buoni e cattivi, tra poliziotti corrotti o presunti tali, tra boss in carriera e mogli avide di potere. Nonostante niente preso singolarmente sia originale (un po’ ricorda l’acclamata The Shield, per esempio), l’intreccio è assolutamente convincente e vi ho volutamente omesso cose che è giusto scoprire durante la puntata.

IL QUESITO: AMC si è lanciata in questo progetto ambizioso, speranzosa di trovare dei degni eredi alla sua punta di diamante, Breaking Bad, arrivato ormai all’ultima stagione. Chissà che non si tratti del primo di una lunga serie di nuovi telefilm che allieteranno le nostre giornate e la nostra fame di serie originali e coinvolgenti? Il pilot si presenta più che bene, potrebbe davvero essere un degno erede; intanto per questa stagione ci sono 10 episodi, poi si vedrà.

IL VERDETTO: Il canale è già un nome che di per sé garantisce qualità, produzioni curate in sceneggiatura, musiche e regia, e almeno nel pilot ritroviamo le stesse caratteristiche con una bella caratterizzazione dei personaggi. Il pubblico sembra aver apprezzato la matricola (sicuramente piazzarla dopo il ritorno dell’acclamato Breaking Bad ha aiutato), ma chissà che AMC non abbia trovato un nuovo pezzo da novanta per la sua rete… staremo a vedere, le premesse sono ottime.

La serie ha debuttato ufficialmente domenica 11 agosto su AMC e la trovate già su ItaSA.

E per finire un promo!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su