ABC

Gli Aperitivi: Scandal

Ebbene sì, a volte anche ItaSA si accorge delle potenzialità di una serie un po’ in ritardo. Oggi siamo qui per consigliarvi di dare un’occhiata senza pregiudizi alla serie ABC Scandal, già alla seconda stagione.

TRAMA: Olivia Pope (Kerry Washington), è una ex dipendente della Casa Bianca, dove si occupava delle comunicazioni del Presidente. Lasciato il lavoro, la donna fonda la Olivia Pope and Associates, un particolare studio legale che si occupa di gestire situazioni di crisi. Nello studio lavorano Harrison Wright (Columbus Short), un abile giudice, Abby Whelan (Darby Stanchfield) un’investigatrice, Stephen Finch (Henry Ian Cusick) legale, donnaiolo e grande amico di Olivia, Huck Finn (Guillermo Diaz), ex agente CIA, ora hacker, e la nuova arrivata Quinn Perkins (Katie Lowes), avvocato, che impara ben presto il mestiere affiancando Olivia. Spesso però i casi di Olivia si vanno ad incastrare con il suo passato alla Casa Bianca, specie quando Amanda Tanner (Liza Weil) accusa il Presidente Fitzgerald Thomas Grant III (Tony Goldwyn) di aver una relazione extraconiugale. Olivia non vuole crederci e cerca di scoprire la verità. La notizia non viene presa bene dalla First Lady Mellie Grant (Bellamy Young) e spaventa il capo dello staff Cyrus Beene (Jeff Perry) che si vede già uno scandalo alla Clinton.

LA PRIMA IMPRESSIONE: Sin da subito la storia si presenta intrigante, piena di sottotrame che in qualche modo si incastrano abbastanza con i casi delle singole puntate. Nonostante sia una trama che presenta parecchie cose già viste in altre serie simili, la bravura sta proprio nel come si racconta la storia, il passato e il presente di tutti i protagonisti, e la trama scorre bene.

IL QUESITO: La mia perplessità è solo dovuta al fatto che non vorrei che la creatrice, per stupire di volta in volta lo spettatore, non finisca per rovinare il buon lavoro fatto finora, portando la storia a diventare solo un’accozzaglia di colpi di scena assurdi che finirebbero per rovinare la scorrevolezza del racconto.

IL VERDETTO: Per quanto visto finora, la serie è più che promossa, nonostante la creatrice Shonda Rhymes, purtroppo, ci abbia abituato a delle cadute di stile notevoli. Fino a questo momento, però, sembra non avere ancora rovinato un buon lavoro iniziale: i protagonisti sono credibili e le storie coinvolgenti. Il pubblico americano, tutto sommato, sembra apprezzare, anche se gli ascolti non fanno scintille. Solo dopo i 7 episodi della prima stagione, infatti, Scandal ha ottenuto il rinnovo con una seconda stagione di 13 episodi, dei quali ne sono stati commissionati altri 9, raggiungendo, così, i 22 regolari.

Per invogliarvi ecco un promo!

La serie va in onda il giovedi alle 22:00 sulla ABC dopo Grey’s Anatomy!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

Torna su