FX

Gli Aperitivi: The Bastard Executioner

Ci siamo, iniziano tutte le première della nuova stagione e iniziamo con la nuova serie di Kurt Sutter. Scendete dalla moto, si torna indietro nel medioevo con The Bastard Executioner su FX.

LA TRAMA
bastard-executioner-lee-jones1Siamo nel XIV secolo, nel Galles settentrionale, Wilkin Brattle (Lee Jones) è un ex guerriero dell’esercito di Re Eduardo II; soffre di un disturbo post traumatico e non ha più intenzione di servire il suo Re. Ma il destino ha deciso diversamente e, forzato dagli eventi, Wilkin diventa il Boia della contea di Ventris. Il suo cammino si incrocia con Annora (Katey Sagal), una misteriosa guaritrice onniscente, Dark Mute (Kurt Sutter), il suo misterioso marito senza il dono della parola, Milus Corbett (Stephen Moyer), un ciambellano di corte con alte aspirazioni politiche e la baronessa Lady Love Ventris (Flora Spencer-Longhurst).

LA PRIMA IMPRESSIONE
Avevo aspettative molto alte, in quanto fan di Sons of Anarchy e devo dire che non sono rimasta delusa. Intendiamoci, la storia e le ambientazioni sono molto diverse, la trama parte lenta e nella prima parte si fa un po’ fatica a seguire tutto il corso degli eventi, ma poi prende ritmo e ti ritrovi trascinato ancora una volta nelle spire della mente diabolica di Sutter. In qualche modo ritroviamo le dinamiche già conosciute ai fan di SoA, per chi non ha mai seguito altri lavori dello sceneggiatore non sarà difficile comunque entrare in sintonia con la storia. Attori non memorabili ma immagino che avranno tempo per dare prova della loro bravura, personaggi non sempre ben caratterizzati e poco importa se gli effetti speciali non sono curatissimi. Ciliegina sulla torta: musiche e scenografie interessanti e una sigla davvero bella e suggestiva, merito di un interprete d’eccezione: Ed Sheeran.

IL TASTO DOLENTE
Ho avuto l’impressione che qualche personaggio sia stato poco approfondito, senza dare la possibilità allo spettatore di capirne le azioni, prima di far precipitare gli eventi. Ma conoscendo il modo di lavorare di Sutter, immagino che sia solo l’inizio e può non essere perfetto. Ad essere sinceri, ritrovare alcune dinamiche così famigliari ai vecchi fan, può risultare un vantaggio come un fastidio. Vedremo.

IL VERDETTO
Ho apprezzato il doppio episodio come partenza; effettivamente darlo in due serate non avrebbe permesso di addentrarci nel vivo della trama perché la prima puntata è davvero molto lenta. Sono molto curiosa di sapere come il pubblico di FX risponderà alla visione di questo nuovo prodotto visto che il target al quale mira sembra rimasto lo stesso di Sons of Anarchy. Mi sbilancio e nonostante gli ascolti non siano stati eccelsi (neanche SoA era partito a razzo), dico che sarà un altro successo.

IL TRAILER

La serie ha debuttato il 15 settembre 2015 su FX e in home vi aspettano già i sottotitoli della puntata doppia. Fateci sapere cosa ne pensate con un commento qui sotto!

The following two tabs change content below.

Manuela Raimo

Frequentatrice di ItaSA dal 2007, moderatrice dal 2008 e blogger ostinata dal 2010, la mia politica è concedere almeno un pilot a quasi tutto quello che passa sullo schermo o quasi. Nutro poco amore per le comedy. Datemi una coppia e sarà la mia gioia o naufragherò con loro. La mia serie preferita? Facciamo tre: Battlestar Galactica, Sons of Anarchy e Veronica Mars.

Ultimi post di Manuela Raimo (vedi tutti)

30 Commenti
Torna su